Asta dei grandi vini della Contea di Gorizia

vini per la pacevini per la pace

Asta dei grandi vini della Contea di Gorizia. Anche quest’anno si ripete l’asta di beneficenza a favore del Monastero di Castagnevizza (Nova Gorica) organizzata dall’Associazione dei Cavalieri dei Cru dell’Imperatrice Maria Teresa. 

L’Asta dei grandi vini della Contea di Gorizia si terrà la mattina di sabato 28 ottobre  2023 nelle antiche cantine del Monastero e sarà battuta da Giulia Princivalli, direttore delle vendite della casa d'aste Stadion di Trieste. A presiederla saranno fra' Niko Žvokelj, padre superiore del Monastero e Riccardo Illy, console onorario di Francia.

programmaprogramma

I vini all'asta 

I vini all’asta, di 16 aziende italiane e slovene, saranno esclusivamente dei Cru in purezza provenienti dai vigneti sloveni del Brda e della Vipavska Dolina (la valle del Vipacco), che erano stati classificati “in riguardo alla loro bontà” nel lontano 1787, assieme a quelli italiani prodotti nelle zone del Collio, Aquileia e Colli Orientali, già appartenenti alla vasta Contea di Gorizia e Gradisca.

In questa edizione si sono aggiunte quattro aziende, tra cui Attems dei marchesi Frescobaldi, Castello di Spessa di Loretto Pali, Fondazione Villa Russiz,  di Capriva del Friuli, e Tenuta Burja della Valle del Vipacco in Slovenia.

Le altre cantine aderenti già dal 2022: Jakončič Carolina, Klet Brda, Korsic, Kristancic, Leban, Nebo Winery, de Noüe Marinic, Ritter de Zahony, Rocca Bernarda, Rokovi, Stekar e Zarova, oltre a Casa delle Rose, Kmetija Princic e Marjan Simcic. 

Venerdì 27 ottobre dalle 14 alle 18, nella cantina del Monastero, sarà aperta al pubblico la degustazione dei vini messi all’asta, per proseguire poi con la cena di gala al Castello di Spessa a Capriva del Friuli, durante la quale le stesse aziende abbineranno i loro vini ai piatti preparati da  tre chef stellati Michelin: Raffaele Ros (ristorante “San Martino” di Scorzè), Tomaž Kavčič (Pri Lojzetu di Zemono) e Uroš Fakuč (DAM di Nova Gorica). Al galà sarà presente la Presidente della Repubblica slovena Nataša Pirc Musar, oltre alla senatrice Rojc, al sindaco di Aquileia Zorino, al presidente della Fondazione Aquileia Corciulo, al vicepresidente della Camera di commercio Venezia Giulia Ciarrocchi e altri rappresentanti della politica e dell'economia regionale.

Lo scopo dell'asta 

Grazie al ricavato della prima asta benefica, che aveva fruttato ben 62.400 euro, nel giugno del 2023 sono iniziati i lavori tanto attesi della volta del presbiterio della chiesa a Castagnevizza, effettuati dalla restauratrice italiana Emanuela Querini sotto la supervisione dell'Istituto per la protezione del patrimonio culturale della Slovenia, lavori che proseguiranno fino alla fine del 2024.

Lo scopo dell’asta di quest’anno è quello di permettere il proseguimento dei lavori di restauro per preservare questo importante patrimonio culturale del territorio, anche in vista di GO! 2025.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy