cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Solci 1938 & Solci's

Una vita dedicata alle vigne e al vino. Sin dal 1938 la famiglia Solci commerciava vini a Milano e imbottigliava vini piemontesi e dell’Oltrepò Pavese. Dal secondo dopoguerra i Solci iniziarono a fare conoscere ai milanesi (e non solo) anche i grandi vini francesi e in particolare gli Champagne di importanti brand e di piccoli vignerons. Negli anni Sessanta del secolo scorso, dopo l’ingresso in azienda dei figli Piero (agronomo) e Angelo (enologo), i Solci, appassionatamente innamorati degli Champagne artigianali dei “piccoli grandi Récoltant-Manipulant”, nel 1981 iniziarono la produzione del loro spumante Solci’s Metodo Classico. Con uve provenienti dall’Oltrepò Pavese. Del resto il primo dato certo relativo alla produzione di spumante in Oltrepò risale al 1870 quando l’ing. Mazza di Codevilla iniziò la produzione dello “Champagne” d’Oltrepò; già allora con base di uve Pinot Nero, la cui coltivazione è ideale in territori con presenza di aree ad arenarie e conglomerate, vena del gesso, marne sabbiose.


L'articolo è stato pubblicato nel numero di aprile sul mensile qbquantobasta,

Lo spumante “Solci’s”, un rigoroso Metodo Classico, è il frutto di quasi quarant’anni di esperienza di Angelo e Piero Solci nella vinificazione e rifermentazione in bottiglia. Il che si traduce anche nella precisione e nella elegante raffinatezza del perlage di ogni singola cuvée.

 

Solci’s Dosage Zero
Colore dorato. Al naso ricorda sentori agrumati e di erbe aromatiche mentre in bocca si percepiscono note di pasticceria accompagnate da un’ottima acidità e persistenza.

Solci’s Light Perlage Brut
Colore brillante. Al naso evoca profumi di frutta a polpa bianca e aromi di crosta di pane e lievito. Il leggero dosaggio regala una struttura importante ma ben bilanciata da un’ottima acidità.

Solci’s Brut Rosé
Colore rosso corallo. Al naso esprime aromi di fiori, fragoline di bosco, lamponi e frutta a bacca rossa, accompagnati da una leggera nota di panificazione. Perfetta corrispondenza tra naso e bocca, profondità e freschezza.
NOVITA'. Dopo il successo ottenuto nel 2018 con il Solci’s Dosage Zero affinato 60 mesi sui lieviti proposto solo in magnum, nella prossima estate uscirà un 72 mesi in tiratura limitata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni