cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Dal Zovo nuovo direttore della Cantina Produttori Cormons

La Cantina Produttori Cormòns, che a dicembre ha festeggiato i 50 anni, da lunedì 1 aprile 2019 ha un nuovo direttore generale: Alessandro Dal Zovo. 49 anni, diplomato all’Istituto tecnico agrario di Gradisca d’Isonzo e specializzato in Viticoltura ed enologia presso l’Istituto tecnico agrario di Cividale del Friuli. Lascia quindi il ruolo di enologo della Tenuta di Angoris per ritornare alla Cantina Produttori, di cui dal 1997 al 2004 è già stato responsabile di cantina, e dove ha iniziato il proprio percorso professionale con la vendemmia 1989. Già vicepresidente e responsabile del settore degustazioni dell’Associazione Enologi Enotecnici del Friuli Venezia Giulia, Dal Zovo ha ricoperto anche la carica di vicepresidente del Consorzio tutela vini Doc Isonzo, nonché di presidente delle Commissioni di degustazione dei vini Doc, infine nel 2013 è stato eletto come membro della Consulta Agricola del Comune di Cormons con incarico di presidenza. "Il consiglio di amministrazione - spiega il presidente Filippo Bregant -, dopo una lunga ricerca, ha individuato in Dal Zovo la persona adatta, perchè riunisce in sé le conoscenze tecniche e quelle organizzative. Fondamentali per perseguire l'obiettivo di un ulteriore miglioramento qualitativo dei vini". I primi mesi del 2019 hanno registrato un segnale positivo nelle vendite, che si attestano annualmente sui 2milioni e 200mila bottiglie. "Soprattutto i bianchi del Collio - continua Bregant - stanno riconquistando fette di mercato importanti, grazie anche alla nuova immagine e al rebranding lanciati lo scorso anno". A Vinitaly 2019 Cormòns Cantina Produttori presenterà il Vino della Pace, un progetto che ha contraddistinto la storia della Cantina dal 1986. 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni