cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Rossi delle terre di Aquileia Refosco p.r. di Tarlao

Francesco Tarlao presenta i suoi vini al ristorante Tarabusino Francesco Tarlao presenta i suoi vini al ristorante Tarabusino

Se dell'azienda Tarlao Vignis in Aquileia conoscete sicuramente la Malvasia Ninive,due volte campione del mondo al concorso della Malvasie Vinistra, è giunto il momento di presentarvi un vino rosso davvero eccellente, che dà molte soddisfazioni a chi l’ha prodotto e a noi che lo beviamo.

E' un Refosco dal peduncolo rosso che fa parte della linea Mosaic (un evidente richiamo alla Terra di Aquileia e ai suoi manufatti storici più famosi, i mosaici). Il Mosaic Ros Doc Friuli Aquileia 2015 è stato premiato ai primi di settembre  2018 nella Selezione dei vini di Aquileia come miglior Refosco. Ma ancora più prestigioso è il certificato di eccellenza che gli è stato attribuito dal The WineHunter Award del Festival di Merano. Altrettanto importante e significativo il simbolo della moneta assegnato da Slow Wine 2019: simbolo assegnato a quell’azienda “che ha espresso un buon rapporto tra la qualità e il prezzo per tutte le bottiglie presentate alle degustazioni”. In particolare ci si riferisce al Merlot 2016 suggerito da Slow food come Vino Quotidiano, in quanto bottiglia eccellente sotto il profilo organolettico a meno di 10 euro in enoteca. Vediamo più da vicino questa azienda giovane dal cuore antico, quello di nonno Igino e di papà Sabino. Il giovane Francesco (a sinistra nella foto sotto, durante Calici di Stelle 2018) ha studiato enologia e ha lavorato in prestigiose cantine in Argentina e Stati Uniti facendo esperienze importanti e conoscendo tecnologie nuove.

tarlao calici di stelletarlao calici di stelle
10 ettari totali di cui 5 a vigneto per una produzione artigianale: 27.000 bottiglie. Che racchiudono profumi, colori, sapori del luogo in cui le uve nascono e crescono: suoli di origine alluvionale ricchi di sali minerali, accarezzati
dai caldi influssi adriatici. 

courtesy ph foodyascourtesy ph foodyas

Scheda sintetica del Refosco dal peduncolo rosso 
Vigneto : 35 anni
Colore : rosso rubino intenso, profumi di frutti a bacca piccola, ribes e mirtillo con leggera speziatura. Al palato ben bilanciato e rotondo, spiccano nel finale leggere note di frutta appassita.
Denominazione: DOC Aquileia
Uvaggio : 50%-70% Refosco passito (a seconda dell’annata) 30% Refosco normale
Affinamento : 100% barrique 18 mesi più un anno di affinamento in bottiglia.

L’uva viene vendemmiata verso la terza decade di settembre e poi è posta in piccole cassette ad appassire per circa 5 settimane. Una volta raggiunto il giusto grado di appassimento si procede con la diraspatura e la fermentazione in botti di legno di 5 hl per circa 20-40 giorni a seconda dell’annata. In seguito si separano le vinacce e si fa decantare per alcune settimane per poi procedere all’affinamento per 18-24 mesi in apposite botti di legno di 2.25 hl

Abbinamenti: carni rosse alla griglia, brasati di manzo o selvaggina. Questo vino si presta anche al fine cena magari accompagnato con del cioccolato.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni