cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Premiazioni Spirito di vino 2018

Vengono dalla Russia e dalla Serbia i vincitori delle due categorie under e over 35 anni del concorso Spirito divino giunto alla 19esima edizione. photolifephotolife

Sabato 10 novembre 2018 a Viila Manin di Passariano il presidente di giuria Alfio Krancic, il vignettista Valerio Marini, l’attore Francesco Salvi e la presidente del Movimento Turismo del Vino FVG, Elda Felluga alla presenza dell'assessore regionale Sergio Emidio Bini, hanno proclamato i vincitori.

 

 Per la sezione under 35 si è classificata al primo posto la russa Yana Kamenskaya con “Evoluzione”. Al secondo posto Marco Strizzolo, italiano residente nel Regno Unito con “L’Ultima”, al terzo posto il portoghese Bruno Albuquerque con “Dança do vinho”.

La sezione over 35 ha visto trionfare la serba Snežana Čomor con “Saint George killing the Dragon” (primo classificato); secondo classificato il rumeno Aurel Ştefan Alexandrescu: terzo classificato l’indonesiano Jitet Kustana con “World of wine”.

 

Esprime la sua grande soddisfazione per questo concorso la presidente del Movimento Elda Felluga: “Da 19 anni comunichiamo in tutto il mondo la cultura del vino grazie al potente mezzo della satira. Quest’anno la maggioranza delle opere sono arrivate dall’estero, prova ne è il fatto che sul podio – per la prima volta dall’inizio del concorso – sono quasi tutti stranieri. Il vino è il comune denominatore del concorso che ha la capacità di unire persone di diverse culture e nazionalità. È stato davvero molto bello vedere alle premiazioni così tanti stranieri, che per la prima volta hanno avuto la possibilità di conoscere la suggestiva cornice di Villa Manin, i nostri eccellenti vini, la nostra buona tavola, la nostra calda ospitalità. Un’importante occasione di visibilità della nostra regione a livello internazionale. Un sincero ringraziamento va ai vertici dell’ERPAC – Ente per il Patrimonio Culturale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – che quest’anno hanno voluto ospitare le premiazioni e la mostra nella splendida e prestigiosa cornice di Villa Manin.”

“Ospitare la premiazione e dare la possibilità di visitare la mostra fino al 6 gennaio 2019, è per ERPAC un grande onore oltre ad essere un piacere – ha sottolineato il Direttore del Sevizio promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio di ERPAC, Antonio Giusa. Una collaborazione nata quest’anno, che dà valore a un territorio come quello del Friuli Venezia Giulia, attraverso uno dei suoi principali prodotti d’eccellenza in perfetta sintonia con l’arte della vignetta. Abbiamo aperto le porte di Villa Manin – continua Antonio Giusa – ai concorrenti di Spirito Di Vino 2018, che vivono l’esperienza finale nelle Residenze d’artista della Villa”.

Le illustrazioni partecipanti sono in mostra fino al 6 gennaio 2019 (da martedì a venerdì dalle 15.00 alle 18.00, sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 18.00) nella Sala Espositiva di Villa Manin. Le illustrazioni ritenute più incisive vengono raccolte, come ogni anno, da MTV FVG in un calendario che è diventato un ricercato oggetto da collezione.

Le vignette in gara sono state valutate da una giuria d’eccezione capitanata dal presidente in carica Alfio Krancic e dal presidente onorario Giorgio Forattini

e composta da nomi illustri della satira, del giornalismo e della grafica: Emilio Giannelli (vignettista), Valerio Marini (vignettista),

Gianluigi Colin (giornalista), Franz Botré ed Enzo Rizzo (direttore e vicedirettore, rivista Spirito DiVino), Carlo Cambi (giornalista enogastronomico), Paolo Marchi (giornalista, Identità Golose), 

Aldo Colonetti (docente, Facoltà di Design del Politecnico di Milano), Fede & Tinto (conduttori Decanter – RadioRai), Francesco Salvi (attore) e da Elda Felluga (Presidente del Movimento Turismo del Vino FVG).

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni