cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

A Golosaria Fuori di top

Una settimana fa si è svolta la tredicesima edizione di Golosaria Milano, all'insegna del claim "il buono che fa bene, una tra le più interessanti rassegna di cultura e gusto italiano che ha coinvolto 200 produttori, 100 cantine e più di 80 eventi. Come ogni anno sono stati assegnati i riconoscimenti dei Top Hundred per i quali, da 16 anni, vengono selezionate 100 cantine senza mai premiare quelle degli anni precedenti. I “Fuori di top” rappresentano invece le cantine, per lo più piccole e sconosciute, con vini scoperti da Paolo Massobrio e Marco Gatti e da loro direttamente promossi senza passare dalle degustazioni plenarie.


Tra i premiati FUORIDITOP segnaliamo dalla Sicilia Valledolmo (Pa) della Cantina “Castellucci Miano” il vino BIANCO CATARRATTO "MIANO” 2017. Per l’occasione a rappresentare l’azienda produttrice il dott. Angelo Zanutto che ha ritirato il premio (secondo da sx nella foto). Il dott. Zanutto, concluso il suo incarico di direttore generale di una banca friulana, si è dedicato con passione al mondo vitivinicolo conducendo, oltre che in Sicilia, anche a Corno di Rosazzo, un piccolo vigneto storico. Chissà se lo ritroveremo a Golosaria a rappresentare anche il vino friulano prodotto con le sue uve. Un auspicio affinchè la passione e la cultura e il gusto italiano possano avere il giusto riconoscimento come vuole la sfida dei due ideatori.
Per approfondimenti:

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni