cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Vini veri ad Assisi

Lunedì 15 gennaio 2018 dalle 10 alle 17 Hotel Valle di Assisi Santa Maria degli Angeli (PG) saranno protagonisti 50 produttori con oltre 200 etichette di vino di  vignaioli naturali del Consorzio ViniVeri. Un’anteprima che sarà preceduta la sera di domenica 14 gennaio da una serie di Cene con i Produttori in undici ristoranti della zona dove i vignaioli offriranno i loro vini in abbinamento: Il Capanno, Apollinare, La Mangiatoia e Il Lampone a Spoleto; Re Tartù e Mordecai a Montefalco; Le Dodici Rondini a Foligno; Meunier Champagne & Pizza a Corciano; Società Anonima e Enonè a Perugia; San Giorgio a Umbertide tutti i dettagli qui (lista ed indirizzi dei ristoranti e produttori presenti sul sito )
Una giornata per conoscere ed apprezzare il lavoro di vignaioli provenienti da ogni angolo d’Italia, uniti da una filosofia e metodologia produttiva comune che va oltre la certificazione biologica europea: quella di generare vino senza l’uso della chimica di sintesi in vigna e senza l’uso di addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina.  Assaggi di autentici testimoni del territorio come le tante espressioni piemontesi da Giuseppe Rinaldi e suoi Barolo, al Barbaresco di Serafino Rivella, alla Barbera di Trinchero, il Moscato passito di Ezio Cerruti ed altri ancora come Antoniotti, Cascina Fornace, Colombera, Laiolo Reginin, Andrea Tirelli.
Immancabili i vini veneti con La Costa e i prosecchi col fondo di Casa Coste Piane e Volcanalia. Dal Friuli Venezia Giulia saranno presenti  i Colli Orientali del Friuli di Ronco Severo, il Collio de La Castellada e di Dario Princic, la  Vitovska di Vodopivec e Zidarich. Dalla Slovenia c'è Mlečnik. Presente l’Emilia sur lie con Angol d’Amig, Crocizia, Podere Cipolla e Terraquila. Le Marche con il Kurni di Marco Casolanetti ed Eleonora Rossi, insieme a Valter Mattoni, Maria Letizia Allevi, Irene Cameli, Aldo Di Giacomi, Clara Marcelli, dall’Umbria l’armonico Sagrantino di Montefalco di Paolo Bea e i vini di Cantina Ninni.  E ancora, la Toscana di Carla Simonetti, Podere Luisa, Pierini & Brugi, Le Calle, Colombaia, I Mandorli e Fiorella Terni, il Montepulciano d’Abruzzo di Praesidium, il Lazio con la presenza del vino prodotto dalle suore di clausura del Monastero Trappiste di Vitorchiano e il Cesanese di La Visciola, la Campania di Casebianche e Boccella, la Sicilia con il Censo, la Sardegna vera di Panevino. Immancabili alcuni produttori di eccellenze agroalimentari del territorio come Agrisperanza 1892 e Birrificio dei Perugini, oltre a quelli della Valle Scannese con i formaggi bio dal Parco Nazionale d’Abruzzo, i prodotti bio di Lu Cavaliere e i salumi abruzzesi di Stefano Di Fiore. All’uscita della manifestazione sarà possibile acquistare presso un wine shop virtuale molte delle spesso introvabili e prestigiose etichette presenti in degustazione.

Biglietto giornaliero: € 10 + € 5 per cauzione bicchiere

T

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni