VIGNETI RESISTENTI E SOSTENIBILI NEL FUTURO DELLA VITICOLTURA FVG

Convegno "La viticoltura tra 10 anni. Le Radici del Vino: 100 anni di storia per immaginare il futuro" con oltre 400 persone presenti oggi a Rauscedo  nella sala convegni VCR. Moderatore il giornalista televisivo Nicola Porro, anch’egli interessato in prima persona ai temi dell’agricoltura. Attilio Scienza, professore ordinario in Viticoltura dell’Università degli Studi di Milano, ha individuato nei cambiamenti climatici, sostenibilità ambientale e contrasto all’invecchiamento dei vigneti le tre grandi sfide dei prossimi anni, a fronte di una superficie vitata che cala nel Sud dell'talia mentre il Nord, con il Nord-est in particolare, vede invece crescere il suo fabbisogno di terreni. Eugenio Sartori direttore generale Vivai Cooperativi Rauscedo ha  presentato gli ultimi risultati della ricerca della sua cooperativa, con vitigni resistenti che sono sempre più accettati dal mercato mondiale ma che in Italia devono ancora veder crescere il mercato (Rauscedo esporta quasi la metà delle 80 milioni di barbatelle che produce ogni anno, delle quali già quest’anno si punta ad avere 1 milione di barbatelle resistenti). Il deputato Giorgio Zanin della commissione permanente dell’agricoltura ha quindi invitato il mondo dei coltivatori ad abbracciare quanto di buono la ricerca sui vitigni sta producendo, mentre Marco Zullo parlamentare europeo membro della Commissione agricoltura ha sottolineato come sia ora di unire ancora di più le forze in questo settore. Cristiano Shaurli assessore alle risorse agricole e forestali della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia ha ricordato come l’amministrazione regionale stia lavorando per l’aumento della superficie vitata e come dalla tradizione sia da prendere il meglio sposando anche l’innovazione, ricordando altresì il lavoro comune con il collega Giuseppe Pan assessore all’agricoltura della Regione Veneto il quale a sua volta ha annunciato la nascita del Tavolo della sostenibilità veneta con tutti i consorzi e produttori. Infine il professor Sandro Sillani della facoltà di agraria dell’Università di Udine ha presentato i dati di una ricerca sulla sempre maggiore preferenza dei consumatori per vini sostenibili e biologici

.

All’inizio dei lavori hanno portato il loro saluto il sindaco di San Giorgio della Richinvelda Michele Leon che ha letto anche una lettera inviata dal presidente del Veneto Luca Zaia, Alfredo Bertuzzi presidente dei Vivai Cooperativi Rauscedo, Giorgio Giacomello presidente Fedagri Fvg e vicepresidente di Confcooperative Pordenone che ha portato il saluto del presidente di Confcooperative Pordenone Luigi Piccoli, Lino Mian presidente di Friulovest Banca e il deputato Massimiliano Fedriga.

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Ricette


TUTTE
LE RICETTE

QbJunior


QB
JUNIOR

LifeStyle

eventi
LIFE
STYLE