fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 899

Vino nelle corti in Valtellina

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1


Vino nelle cortiVino nelle cortiAndare in vacanza in montagna in questa “non estate” poteva essere una noia mortale. Pioggia, grigio, umido, freddo… Niente passeggiate, nessun rifugio raggiungibile, neanche un torrente da guadare, poche vette cui bearsi. Invece a Bormio non mi sono annoiata affatto. Già far due passi per le strette stradine del centro storico di questo paese rincuora. Tanta gente tranquilla, rilassata. Tanti negozi con nessuna vetrina vuota è una vista che rinfranca. Andare a visitare, gratuitamente, l’azienda Braulio, dove viene prodotto (tra l’altro) il famoso amaro, e seguire spiegazioni che ci coinvolgono, è confortante. Scoprire le piante endemiche della zona all’Orto botanico facendosi portare per mano da una simpatica/scoppiettante/appassionata biologa del territorio rasserena. Godersi una giornata alle terme tra piscine, bolle, saune bagni turchi sostiene corpo e spirito. Farsi una ventina di chilometri direzione sud, arrivare a Bianzone, cenare in  maniera deliziosa con cibi legati al territorio, facendosi anche due gran belle risate con Anna Bertola (proprietaria dell’Altavilla) incoraggia. Se poi si va la penultima settimana di agosto e si ha la possibilità di partecipare all’evento Vino di Valtellina nelle corti… Beh, allora ne val proprio la pena. 22 aziende Valtellinesi hanno lasciato la valle e son salite a Bormio. Ognuna ha trovato posto nell’atrio di un’antica casa. Loro le chiamano corti, ma sono gli ingressi che portavano alle stalle o alle cantine o ai locali di servizio di questi palazzetti. Sono state tirate a lucido, tinteggiate di fresco e illuminate a dovere. Ricevuto il bicchiere e il portabicchiere di ordinanza ci si inoltra a scoprire che vini potremo degustare. Ovviamente tutti a base Nebbiolo, in questa zona chiamato Chiavennasca. I vini che mi hanno più emozionato? I riserva Sassella e Grumello di Plozza,  tutti quelli di Fay, il riserva di Prevostini, lo Sforzato di Rivetti e Lauro e il Valtellina Superiore delle Cantine Rumo. Estate in montagna fredda e piovosa? Nessun problema se si ha fantasia, l’amico giornalista Mauro Bertolli che ti ospita, la voglia di scoprire e la gioia di lasciarti coinvolgere. Del sole e del caldo si riesce a non sentire la mancanza.


Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata