cibo, vino e quantobasta per essere felici

Torviscosa e la Saicorr di Umkomaas

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Arrivano a Umkomaas i primi tecnici della SAICI di Torviscosa (aprile 1954)Arrivano a Umkomaas i primi tecnici della SAICI di Torviscosa (aprile 1954)

La pandemia non ferma le attività della Pro Torviscosa, che è comunque intenzionata a celebrare l'importante ricorrenza di quest'anno, ottantesimo anniversario dell'istituzione del Comune. Gli eventi in programma sono stati naturalmente rimandati e di conseguenza l'associazione ha deciso di concentrarsi sulla comunicazione digitale per ricordare, almeno virtualmente, alcuni eventi che hanno segnato la storia della località, come la storia del nome Villaggio Roma.  Qui il nuovo sito web realizzato da Dario Ontani, componente del direttivo della Pro Torviscosa

La storia più recente è stata pubblicata in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale (21 marzo), istituita dall'ONU nel 1966 in ricordo del massacro di Sharperville, in Sud Africa. Torviscosa ha un importante legame con il Sud Africa, dove la SNIA Viscosa, tra il 1953 e il 1954 aveva contribuito a costruire lo stabilimento della SAICCOR a Umkomaas. La costruzione e la gestione degli impianti furono affidate a maestranze di Torviscosa, che partirono dall'Italia il 21 aprile 1954. La dirigenza della SAICI diede a questi dipendenti una serie di direttive di comportamento, che oggi (ma anche allora) risultano a dir poco razziste. Dieci anni più tardi, il giornalista Stefano Falco pubblicò una sua inchiesta sulla SNIA, nella quale fa riferimento anche a queste direttive. 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.