cibo, vino e quantobasta per essere felici

SAN VALENTINO CON I FRUTTI DI MARE

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Dal 14 febbraio 2018 ritornano le Giornate dei frutti di mare a Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Fino al 20 marzo i ristoratori propongono menu  a base di capesante, cozze, tartufi di mare, mussoli, canestrelli e ostriche, con prezzi promozionali. Una vera esperienza culinaria adatta anche ai palati più raffinati! 

Le capesante vengono pescate in mare lungo la costa occidentale dell’Istria, vicino a corsi d’acqua dolce, soprattutto in prossimità della foce del fiume Quieto, noto per le varietà più pregiate. I frutti di mare vengono preparati secondo le antiche ricette dei pescatori: alla busara, con aglio, prezzemolo e pomodoro, o ancora arrostiti sulla griglia, cotti al forno o crudi, conditi con l'olio di oliva locale. 

 Tra le località da visitare suggeriamo anche Salvore (Savudrija), piccolo borgo di pescatori vicino a Umago, nella punta più occidentale della Croazia. La località è nota in particolare per il suo faro (nella foto sotto). La leggenda racconta che il conte austriaco Metternich fece costruire la torre come nido d’amore per la sua innamorata, nativa proprio di Salvore. Sfortunatamente la donna tanto amata morì prima che l’opera fosse terminata, senza aver mai visto il faro, così il conte Metternich decise di non visitare mai più il faro, anche se ancora oggi qualcuno afferma di sentire i passi dell’amante disperato che cerca la sua amata. Leggende a parte, quello di Salvore è il più antico faro attivo dell’Adriatico e il più settentrionale della Croazia: costruito nel 1818, è alto 36 metri.  

 

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.