cibo, vino e quantobasta per essere felici

Rievocazione medioevale a Valvasone

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

da sx Padovan Altavilla Pituelli Morandini Bono Bini Maurmair Mian Franzonida sx Padovan Altavilla Pituelli Morandini Bono Bini Maurmair Mian Franzoni

Dal 6 al 8 settembre 2019 si ripropone a Valvasone il tema della millenaria battaglia dell’anima tra vizi e virtù
 con il titolo Pugna animae. 

L’appuntamento è organizzato dal Grup Artistic Furlan con il patrocinio del Comune di Valvasone Arzene e con il sostegno di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli, con il contributo di E.ON Energia e Despar Nordest - Aspiag Service e di Friulovest Banca.

La manifestazione riproporrà i suoi momenti tradizionali come la cena medievale del sabato, la rappresentazione durante le tre giornate e la fiera medievale con artigiani alle prese con antichi mestieri. In più, taverne con i sapori dell’Età di Mezzo, soldati e dame, tamburini e sbandieratori per un programma con oltre mille figuranti in costume d’epoca. Tutto, dallo spettacolo principale, al menù della cena medievale, alla scelta delle animazioni e alla caratterizzazione degli allestimenti scenografici nel borgo sarà ispirato al tema, tra salvezza e dannazione.

Riconfermato anche il sabato pomeriggio dedicato alle famiglie con attrazioni e giochi per i più piccoli, mentre non mancheranno gli animali da cortile, gli spettacoli a cavallo, le dimostrazioni di rapaci e i combattimenti. Tra le novità, la collaborazione con nuovi gruppi di artigiani e mestieri medievali di Santa Lucia di Piave e Cittadella, i quali allestiranno per le vie del borgo villaggi medievali e ulteriori banchi artigianali. Ad intrattenere i visitatori anche gruppi d'artisti provenienti da Francia e Spagna e, novità di questa edizione, la giostra a piedi, dove si batteranno valorosi fanti.

 

Calendario completo QUI 

Oggi 30 agosto la manifestazione è stata ufficialmente presentata nel teatrino dei Conti nel Castello di Valvasone (uno dei più piccoli d'Italia). Luca Altavilla, direttore artistico della rievocazione ha spiegato il lavoro filologico alla base della rappresentazione teatrale che nei tre giorni ripercorrerà il testo della Psychomachia di Prudenzio, un poema che per primo racconta allegoricamente la battaglia tra i vizi e le virtù,  testo che in molte pagine risulta estremamente attuale e che prenderà vita grazie alla rappresentazione del Teatro dei Misteri”.  

Durante Medioevo a Valvasone sarà aperto al pubblico il castello che domina il centro storico, recentemente restaurato, con visite guidate. Sarà possibile ammirare l'interno dell'antico maniero con anche il teatrino, tra i più piccoli d'Italia, e la sala degli affreschi. Poi, sempre all’interno del castello, si potranno vedere all’opera speziali, notai, amanuensi, iconografi e figuranti armati.

Video promozionali QUI

ALTRE INFORMAZIONI QUI  

 

--


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.