cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Riapre la “Claupa dal Cret”

Finalmente terminati i lunghi lavori di recupero e pulizia, curati dall’Azienda forestale regionale e anche dai volontari del paese, e riparati i recenti danni provocati dal maltempo dell’ottobre scorso, è nuovamente percorribile l’antica “Claupa dal Cret”, la mulattiera lastricata che conduce dal Borgo di Salârs ai Boschi e ai Pascoli collettivi, disseminati alle pendici del monte Crostis. Per celebrare l’avvenimento, domenica 2 giugno, la “Pro loco” di Salârs, Ravascletto e Zovello riprende l’usanza di “Fâ la Scensa”, che per anni è stato il momento culminante del Progetto culturale “La Claupa dal Cret e il Cjascjel di Voscjanazies”. Attraverso tale iniziativa, coordinata da Stefano Plazzotta, il sodalizio guidato da Tania Blarasin si prefigge, oltre al recupero e alla tutela di antichi manufatti e preziosi beni culturali, come i sentieri lastricati, anche la valorizzazione dei luoghi storici della tradizione orale, che nel caso di Voscjanazies, sono legati ai racconti dell’abate Leonardo Morassi e si ricollegano al mito delle “Aganis”. Per l’edizione 2019 della Festa dell’Ascensione, la Pro loco della Valcalda propone il seguente programma, in collaborazione con “Cjasa da Duga / Borg da Memoria” e con il patrocinio del Comune di Ravascletto. Alle ore 15.30 della prima domenica di giugno, ci sarà il ritrovo nella piazza di Salârs, “in Cau”, per l’inaugurazione del nuovo pannello informativo, collocato all’inizio della “Claupa dal Cret”. Una passeggiata permetterà di ammirare la prima parte dello storico sentiero e di visionare i lavori di recupero. Per le 17, è previsto il ritorno presso la “Cjasa da Duga”, da tempo spazio  di numerose esposizioni curate dalla fotografa di Ravascletto Ulderica Da Pozzo, ove la Pro loco offrirà la tradizionale “Merenda dell’Ascensione”, con “Sopes e Fritules”, e si potrà rivedere il video racconto “La buso dai bêtz”, realizzato anni addietro dalla Scuola Primaria di Ravascletto. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
La festa del 2 giugno si concluderà con un concerto del Trio “Emma Montanari, Paolo Forte e Flavio Bortuzzo”, sul sagrato della di San Giovanni di Salârs (in caso di maltempo, il concerto si svolgerà al coperto).

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni