cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Luppolo per la bellezza e visita alla Forst

luppolo nella vasca luppolo nella vasca Una volta pronta la birra, la prima degustazione deve seguire un particolare rituale. Si beve soltanto se si è di buon umore per trasmettere positività alla bevanda, si beve in piedi per non renderla fiacca, si beve in direzione del sole perché risulti limpida e di bell’aspetto! È una credenza tutta altoatesina legata a una bevanda che rientra nella tradizione dell’Alto Adige e in particolare del meranese, grazie alla presenza fin dal 1857 di una famosa birreria. Non poteva mancare quindi tra i prodotti naturali utilizzati nei trattamenti delle Terme Merano: dal bagno al peeling, la birra diventa protagonista del centro Spa & Vital.
Fra i trattamenti si può scegliere il Bagno alla birra per due: un trattamento rilassante, ma anche romantico proprio perché vissuto col proprio partner, nutriente e idratante (20 min. 43 euro). Particolarmente apprezzato anche il Peeling al malto e luppolo che con le sue numerose vitamine e minerali preziosi ha un effetto rafforzante per il tessuto connettivo, stimola il metabolismo e rende la pelle morbida e vellutata (20 min. 34 euro). Poi. è tempo di andare a visitare la birreria: appena lasciata Merano, proseguendo verso la Val Venosta si incontra la  Forst. Superba acqua di sorgente, ampi spazi di fondo valle, aria pura e natura incontaminata, il complesso si inserisce in armonia col territorio circostante ed è profondamente radicato nella tradizione meranese.
Una visita guidata all’interno dello stabilimento permette di vedere le diverse fasi di lavorazione che trasformano il mosto nella dissetante bevanda. Tutto ha inizio dal malto, immagazzinato nei silos, macinato e mescolato con l’acqua delle sorgenti del monte Marlengo, permette di ottenere la prima miscela. Riscaldata e filtrata, viene convogliata nella caldaia di cottura dove si aggiunge il luppolo e si fa bollire il tutto. Proprio qui, nella sala di cottura, avviene la fusione completa e perfetta di 3 materie prime così diverse fra loro: l’acqua, il malto d’orzo e il luppolo. Segue la fermentazione e la fase di maturazione a bassissime temperature, dopodiché la birra viene filtrata ed è pronta per il confezionamento. Da una parte moderne tecnologie, dall’altra metodologie tradizionali ed esperienza fanno la grandezza di questa birra.
Per una vacanza a Merano si può scegliere tra le tante offerte delle strutture partner di Terme Merano. L’Hotel Westend***  propone fino all’1 agosto 2014 il pacchetto “Puro relax: l’estate a Merano”. L’offerta comprende: 6 pernottamenti con prima colazione, visita al museo del vino al Castello Rametz con degustazione vini, programma benessere con trattamenti per due alle Terme Merano, tra cui Bagno al siero di latte o al latte di capra per 2 con calice di spumante, Impacco con crema al siero di latte o impacco corpo con crema al burro di capra per 2, Massaggio corpo con vari oli aromatici a scelta per 2, Ingresso alle Terme per due ore. Il tutto a partire da 462 euro a persona.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni:
(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)