fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Le vigne sulle tracce dei Longobardi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

vigneto pusterlavigneto pusterla

Le vigne sulle tracce dei Longobardi. La Strada del Vino e dei Sapori Colli dei Longobardi racchiude un territorio di otto comuni - Botticino, Rezzato, Montichiari, Castenedolo, Montirone, Capriano del Colle, Poncarale e Flero - con le ultime propaggini delle Prealpi e l’iniziale territorio pianeggiante a Sud-Est che fanno da corona al capoluogo, Brescia, altra tappa di questo percorso. Il 23 maggio 2021  cominceranno i festeggiamenti, programmati almeno fino al 12 giugno, per il ventesimo compleanno della Strada. Con Botticino e Capriano del Colle, con i loro vitigni di riferimento cioè barbera, incrocio terzi, marzemino, merlot, sangiovese, schiava gentile e trebbiano lugana. E ancora i salumi, gli insaccati, i mieli e l'artigianato locale che trova il suo compimento nella lavorazione del marmo. La Strada è un racconto da vivere on the road, scoprendo il percorso della Mille Miglia con museo dedicato e i diversi itinerari che si possono compiere in bicicletta e a piedi tra parchi e colline.

LA STRADA in dieci curiosità

• Il logo della Strada del Vino Colli dei Longobardi raffigura, stilizzato, il galletto segnavento commissionato dal Vescovo Ramperto per il campanile della chiesa di San Faustino in Brescia. È un reperto conservato nella sezione longobarda del Museo di Santa Giulia, punto di partenza del percorso.

Il vigneto Pusterla di Brescia che, già in epoca longobarda, forniva il suo vino alle monache di quel convento, è il più grande vigneto urbano d'Europa. 

 • A Roma c'è un pezzo importante di Botticino: il marmo impiegato per costruire l'Altare della Patria. 

 • A Rezzato, il 26 luglio, una caratteristica processione porta i fedeli al santuario della Madonna di Valverde dove, nel laghetto, si gettano dei pani in ricordo delle apparizioni del Redentore e della Madonna (1399). 

AmbienteParco è un nuovo parco nel cuore di Brescia dedicato alla sostenibilità. 

Il Museo di Santa Giulia, con una superficie di 12mila metri quadri, vanta approfondimenti sulla storia dei Longobardi grazie anche a reperti come la celeberrima Croce di Desiderio.

• Sono oltre 2300 i cavatappi raccolti nei musei Mazzucchelli, ospitati in una villa che già da sola vale il viaggio.

La Mille Miglia è una delle competizioni storiche legate all'automobile più famose del mondo. E nel monastero di Sant'Eufemia oggi è possibile riviverne la storia e il tracciato in una ricca esposizione museale.

• Sono sei gli itinerari dedicati ai più importanti personaggi legati ai Longobardi: Re Desiderio, il Principe Adelchi, la Regina Ansa, Ermengarda, la Badessa Anselperga e Re Rotari.

• Questo territorio, con al centro Brescia, fa parte del sito Unesco Longobardi in Italia: i luoghi del potere (568-774). 

Il programma completo QUI 

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata