cibo, vino e quantobasta per essere felici

La Strada del Vino e dei Sapori dei Colli orientali comincia da Cividale

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

La Strada e il Comune unite per promuovere le tipicità del territorio  con un progetto di marketing turistico:  un evento aperto a tutti, cittadini, turisti e simpatizzanti, per festeggiare l’ingresso del Comune di Cividale del Friuli all’interno della Strada del Vino e Sapori Colli del Friuli. Al Caffè San Marco,

in Largo Boiani, l'accordo è stato ufficializzato con una degustazione gratuita di eccellenze fornite da alcuni produttori del Cividalese associati alla Strada.
Vini La Sclusa, Rodaro Paolo, Zorzettig di Zorzettig Cav. Giuseppe, carni Limousine fornite dall’Azienda Agricola Bergamasco Sandro, marmellate naturali confezionate da Ronco Albina, tutti i partecipanti hanno  ricevuto, a ricordo della serata, un calice da vino inserito in una sacca con impresso il logo della Strada.

 L’obiettivo del progetto è quello di istituire un unico sistema integrato di offerta turistica che copra tutto il territorio allo scopo di valorizzare, attraverso il turismo enogastronomico, il vino e i prodotti agroalimentari senza trascurare i valori ambientali, storici e culturali che ne costituiscono l’identità profonda.
Cividale è il centro nevralgico di questa Strada, un punto di partenza ideale per tutti i turisti desiderosi di immergersi completamente nel territorio, assaporando tipicità enogastronomiche e scoprendo perle storico-culturali riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Umanità.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.