cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Inverno sfavillante a Linz

Ospitalità di alto livello a prezzi davvero convenienti a Linz. Fino al 22 gennaio 2017 lo chef bavarese Alfons Beck propone delle cene-spettacolo  nella strepitosa Tabakfabrick, un edificio in puro stile Bauhaus firmato nel 1935 da Peter Behrens. In quest’ambientazione davvero unica Beck arricchisce le sue delizie culinarie con un evento che miscela, sapientemente, acrobazie, magie, sorprese e commedia. Lo spettacolo, “Crossing”, porta sul palcoscenico, ma anche tra i tavoli, cantanti-camerieri, comici inattesi, emozionanti equilibristi e splendide ballerine. I menù, di quattro portate, sono a scelta: classico- con il filetto rosa di manzo di montagna al Porto con purè di mela e carote glassate al miele – quello vegetariano- dove spicca la zuppa di zucca con zenzero, miele e peperoncino, guarnita con crostini all’olio di semi di zucca- quello vegano- che si conclude con una mousse di cioccolata abbinata ad un sorbetto di pere e di susine- e quello ispirato dalla fantasia dello chef. I biglietti si possono prenotare QUI


Imperdibile il Natale del Giardino Botanico. Sino all’8  gennaio tra le serre si nascondono presepi fioriti, unici e sorprendenti, coloratissimi o spinosi, decorati da bacche vivaci o morbidi come i petali delle rose. I presepi, poi, sono protagonisti anche nel centro cittadino:  di tutte le epoche e di materiali diversi, dal legno all’acciaio, dalla cera alla paglia,  ospitati da negozi e musei, chiese e centri culturali. Per non perdersene nemmeno uno basta richiedere all’ufficio turistico di Linz, nella Hauptplatz, la mappa dei presepi e poi andarli a scovare. Scoprendo, al tempo stesso, gli angoli più nascosti e inattesi di Linz. Senza perdersi due tappe assolutamente d’obbligo. La prima è il  duomo (Neuer Dom) per ammirare uno dei presepi più grandi al mondo, che si sviluppa su 16 metri quadrati. La seconda è lo Schlossmuseum, il museo del castello dove, sino al 2 febbraio, è esposta una pregevole collezione di presepi storici dell’Alta Austria. 

Per Capodanno nella Hauptplatz, la piazza principale, si inizia a far festa sin dalle 21.50 con gruppi ispirati a Michael Jackson, al rock, al rockabilly e alle discoteche anni Settanta. Da mezzanotte, poi, in puro stile austriaco, si festeggerà a ritmo di walzer. Tanti gli appuntamenti anche per chi non vorrà stare in piazza: la maratona del Landesthater, dalle 16, con le musiche di Johann Strauss protagoniste, il musical dedicato alla pop star austriaca Falco, “Rock me again”, al teatro in der Innenstadt, il concerto d’organo al duomo, il concerto del Capodanno russo alla Brucknerhaus. E poi i galà : quello anticonformista alla sala da tè Madame Wu, quello tipicamente austriaco al ristorante Pöstlingberg Schlössl, quello trendy da Paul’s . Per chi ama lo sport, poi, il 31 dicembre alle 14 c’è la Silvesterlauf, la corsa di Capodanno, nel cuore del centro storico, una non competitiva aperta a tutti.

Il primo gennaio a Linz è tradizione iniziare la giornata, alle 11, con lo spettacolo degli schiocchiatori, gli Aperschnalzen, veri e propri maestri nello schioccare lunghe  e scenografiche fruste, una tradizione delle campagne dell’Alta Austria. Poi, dalle 16, alla Brucknerhaus, e dalle 19.30 al Musiktheater, il concerto del nuovo anno.

A gennaio i festeggiamenti non si concludono il primo giorno dell’anno. Dal 13 gennaio inizia la stagione dei grandi balli, con il ballo delle debuttanti alla Brucknerhaus.

Pacchetti week end. Sino a fine febbraio Linz Tourismus offre ai suoi ospiti un ricco pacchetto week end, valido dal venerdì al lunedì. Comprende due pernottamenti con la colazione in un hotel a tre o quattro stelle, la Linz Card - che offre viaggi gratuiti sui mezzi pubblici, ingressi nei musei, un’ascesa con il tram storico al colle del Pöstlingberg e uno sconto per acquisti gastronomici – e sino al 21 dicembre un buono per creare la propria candela natalizia. Il prezzo base è di 109 euro a persona e si può arrivare sino ad un massimo di 154 euro per una sistemazione di lusso in pieno centro.


Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.