cibo, vino e quantobasta per essere felici

Grand Tour delle Marche nel borgo antico di Montappone

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Cappelli di Paglia di MontapponeCappelli di Paglia di Montappone

Il 26 luglio 2000 a Montappone, nelle alte colline fermane che si protendono verso le cime dei Monti Sibillini, va in scena la seconda edizione di PaJe, un evento dedicato al grano e al sapiente utilizzo della sua paglia. L’incantato borgo alto di Montappone, un giardino naturale con vista mozzafiato, a partire dalle 20.00 si anima con scene che raccontano la favola del grano scritta con l’operosità e l’ingegno. 

Pagliarole di MontapponePagliarole di Montappone
La “favola di Montappone” prenderà vita dalla voce dei cantastorie accompagnati da antichi strumenti, mentre i cicli del grano saranno sussurrati dopo il tramonto dai loro stessi suoni, con un’innovativa performance di soundscape. In questo distretto, leader mondiale per la produzione del cappello di qualità, le abili mani delle “trecciarole” disegneranno trame che raccontano vite e che confluiscono in preziosi manufatti. Spazio anche alle antiche biciclette, alleate di altrettanti storici “mestieri”.

La malletta, tipico contenitore del cibo per i lavoratori dei campi, sarà a disposizione di tutti gli amanti dei sapori tradizionali, con un’immersione gastronomica in un mondo di semplicità, sostenibilità e gusti autentici, grazie alla collaborazione con l’hotel-ristorante Palazzo Riccucci.

La MallettaLa MallettaSaranno proprio i cicli del grano a dare la buonanotte, con una suggestione musicale tra danza e pianoforte. Per tutta la giornata, questo laborioso borgo offre la possibilità di visitare il Museo del Cappello e di compiere una suggestiva esperienza nell’originale Mostra del Cappellaio Pazzo.


locandina pajelocandina paje
Il programma dell’evento è fruibile anche sulla piattaforma e sull’app di Tipicità, con la possibilità di crearsi il proprio itinerario fermano tra shopping aziendale, gastronomia, natura, arte e cultura.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.