fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

GIRANGORIS nuovo percorso attraverso il tempo e lo spazio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

ANGORIS cartello stradaleANGORIS cartello stradale

#girangoris. Inaugurazione in occasione delle giornate FAI  di primavera. 15 e 16 maggio. Un percorso ricco di emozioni immerso in un paesaggio che ha la natura come protagonista, nell’armonia di viali di cipressi, dolci colline, faggi e abeti secolari, dove caprioli, lepri e fagiani da secoli hanno il loro ambiente ideale.  Una passeggiata o una pedalata: per allontanarsi dallo stress, per conoscere i luoghi che ci circondano, per fare i turisti per un giorno (da ripetere poi anche per molti altri giorni). Questo è Girangoris, con i suoi 12,5 Km percorribili tutti all’interno della Tenuta di Angoris. Il nuovo percorso si contraddistingue per una serie di punti panoramici e puntuali approfondimenti storici che consentono di realizzare anche un viaggio nel tempo a partire dal 1648, anno di nascita di Angoris.

Erano presenti alla conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa la titolare della Tenuta, dottoressa Marta Locatelli, l'assessore Martina Borraccia del Comune di Cormòns, il responsabile della Delegazione FAI Gorizia, nonchè del Centro Ricerche Carsiche "C. Seppenhoffer" di Gorizia, e dell'associazione Chei dal Poz di Borgnano. 

La prenotazione è obbligatoria e i posti sono limitati. 

Per prenotare ci si può anche recare alla Bibllioteca Comunale di Cormòns o al Centro Informazione e Accoglienza Turistica di Monfalcone

 angoris botticellaangoris botticella

Girangoris è un modo divertente e consapevole di vivere la natura e la storia di un’azienda ecosostenibile che rispetta e tutela l’ambiente lasciando integro il suo paesaggio, che rappresenta uno storico punto di riferimento per le generazioni del territorio circostante. Gradualmente si procede verso la zona dei vigneti dell’Isonzo con la descrizione delle caratteristiche tecniche di ogni impianto in modo da toccare visivamente la realtà del lavoro.
Terminata la zona dei vigneti, per i più allenati, si continua il viaggio verso Borgnano dove si estende l’Azienda Faunistico Venatoria della Tenuta e dove si può sostare immersi nell’ombra dei boschi adiacenti. Il Girangoris termina con l’arrivo all’interno del parco secolare di Villa Locatelli.  Villa che è stata palcoscenico di vita di tanti uomini che hanno fatto la storia di questo territorio. Ed è proprio in questo bellissimo Parco, al termine del viaggio, che si possono degustare i vini nella sala degustazione oppure -udite, udite – all’interno di una incredibile botte da 300 hl ristrutturata per ospiitare un’eventuale esperienza gustativa e sensoriale indimenticabile. 

angoris grande botteangoris grande botte


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata