Skip to main content

Attività estrattiva e patrimonio speleologico scavo tutela e sicurezza

locandinalocandina

Attività estrattiva e patrimonio speleologico scavo tutela e sicurezza. Con un argomento di sicuro interesse, evidenziato anche dal numerto e dal ruolo dei relatosi si avvia alla chiusura la mostra sulla pietra di Aurisina e del Carso che ha saputo catalizzare molteplici interessi per pubblici diversi, dopo due mesi di un programma fitto di eventi tra conferenze, passeggiate, escursioni, installazioni, laboratori, performance e dibattiti. 

Giovedì 11 luglio alle 17. 30 presso nela Sala Luttazzi del Magazzino 26 è in programma la conferenza dal titolo “Attività estrattiva e patrimonio speleologico, Scavo, tutela e sicurezza”.

Presenta e modera Massimo Romita. 

Saluti istituzionali di Fabio Scoccimarro, Assessore regionale alla difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile, Giorgio Rossi, Assessore di Politiche della Cultura e del Turismo del Comune di Trieste, Igor Gabrovec, Sindaco del Comune Duino – Aurisina Devin Nabrežina.

Interventi di Daniele Gnech, Regione Autonoma FVG, Paolo Manca, Michele Potleca Catasto speleologico regionale, Servizio geologico Regione Autonoma FVG, Marco Manzoni Geologo, Direttore cava Bacino 1 della cava ‘Ivere’,  Enrico Fratnik Gruppo Grotte Carlo Debeljak , Clarissa Brun Club Alpinistico Triestino e Tommaso Pizzul Zenith C S.p.a. e Cava Romana S.r.l.

cava cava

La mostra "Da Lubiana a Trieste la pietra di Aurisina, del Carso e dell’Istria, in Italia e nel Mondo” ha dedicato approfondimenti a località e a architetture, all’arte e all’artigianato con la pietra protagonista di palazzi, del paesaggio, della storia.  La mostra è organizzata da Gruppo Ermada Flavio Vidonis in coorganizzazione con il Comune di Trieste e con il sostegno della Regione FVG, il partenariato di istituzioni e la collaborazione di numerose entità associative.

L’esposizione, suddivisa in più sezioni nei due padiglioni su vari percorsi (sala Nathan e sala Sbisà) del Magazzino 26 in Porto Vecchio parte da una delle storie di tanti cavatori, la storia imprenditoriale e dalla vita di Gustav Tönnies, per arrivare alle immagini delle cave di oggi.

un momento delle visita guidata un momento delle visita guidata

Lo scopo della mostra - ha sottolineato l'ideatore e curatore Massimo Romita - è quello di presentare la pietra carsica e istriana, che ha svolto un ruolo importante nello sviluppo economico e sociale della nostra comune regione. Nei percorsi espositivi, se ne può apprezzare l’uso in architettura, nelle costruzioni, nell’arte, nell’artigianato attraverso fotografie, progetti, plastici, manufatti, installazioni e modellini. Un viaggio che la pietra ha intrapreso nel tempo, approdando in tutto il mondo. 

Sabato 13 luglio triplo appuntamento (due visite e una conferenza):

Alle 10 da Duino escursione guidata al Mitreo di Duino (info prenotazione +393396908950)

Alle 11.00 al Magazzino 26 a Trieste ultima delle visite guidate alla mostra condotta da Massimo Romita.

pietre cippi memoria pietre cippi memoria

Alle 17.00 nella Sala Nathan del Magazzino 26 a Trieste la conferenza tematica "La memoria delle Pietre: cippi, monumenti e trincee" Interverranno Massimo Romita presidente Gruppo Ermada Flavio Vidonis, Marta Lollis Presidente della Proloco Fogliano Redipuglia, Mauro Depetroni del Centro Studi Ana, Silvo Stok Architetto specializzato sulla Grande Guerra.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy