cibo, vino e quantobasta per essere felici

A pietra lenta: Valcellina e Val Vajont

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Dolomiti Friulane, Val Montanaia, ph. Gaudenzio Turismo FVGDolomiti Friulane, Val Montanaia, ph. Gaudenzio Turismo FVGPresentazione del progetto "A Pietra lenta" a Erto sabato 18 aprile: la pietra filo conduttore per itinerari slow ed ecosostenibili.  Durante un’incontro-escursione che avrà inizio alle 14.00, verranno presentati i risultati di “A Pietra Lenta”, progetto di cooperazione interterritoriale condotto dal GAL Alto Bellunese e Montagna Leader, durante la programmazione 2007-2013. Le due realtà si sono poste l’obiettivo di promuovere forme di turismo sostenibile nei territorio della Valcellina e della Val Vajont, individuando nella “pietra” l’elemento d’interesse su cui attivare percorsi di scoperta ed approfondimento. Da qui, la realizzazione di itinerari che mettono in rete le principali emergenze delle due aree e la creazione di momenti di sensibilizzazione rivolti agli operatori turistici. Sul versante friulano, la pietra è stata valorizzata attraverso la creazione di una sezione tematica all’interno del Centro visite di Erto e di una App che accompagnerà virtualmente i visitatori nei luoghi descritti da Mauro Corona nel libro “I fantasmi di pietra”.

La presentazione, prevede alle 14.00 la partenza da Casso, alla volta di Erto attraverso il “Trui dal Sciarbon”. Il ritrovo è proprio all’imbocco del sentiero. Il percorso, della durata di circa un’ora, è adatto a tutti. Si raccomanda un abbigliamento adatto al territorio montano.

Alle 15.00, al Centro visite di Erto, verrà inaugurata la Sezione tematica dedicata alla Pietra e verranno presentate la guida “Pietra Lenta” e la App “Fantasmi di pietra” tratta dal libro di Mauro Corona.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.