cibo, vino e quantobasta per essere felici

A Gorizia sta per arrivare Contea.

5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 5.00

Contea di Gorizia (Grafschaft Görz) al tempo degli Hoenstaufen (1250 circa). Alphathon- Droysens-26 CC BY-SA 4.0Contea di Gorizia (Grafschaft Görz) al tempo degli Hoenstaufen (1250 circa). Alphathon- Droysens-26 CC BY-SA 4.0

GORIZIA PUNTA SU “CONTEA. Profumi di cultura europea". APPUNTAMENTO FRA STORIA, CULTURA ED ENOGASTRONOMIA. Il Sindaco Ziberna: “Sarà completamente diversa da Gusti, che tornerà il prossimo anno; punterà a valorizzare le tante eccellenze del territorio a partire dalle sue radici”. Menù a tema nei ristoranti e apertura prolungata dei negozi. I Giardini pubblici fulcro dei numerosi eventi culturali.

La manifestazione culturale ed enogastronomia realizzata al posto di Gusti di frontiera, bloccata a causa di Covid-19 (e che dovrebbe ripartire nel 2021, evoluzione dell’epidemia permettendo) si svolgerà dal 24 al 27 settembre.

 

 Contea diventerà un appuntamento fisso, a fine aprile di ogni anno, in occasione del compleanno della città. Seguiteci ogni gorno qui sul quotidiano online: aggiornamenti e approfondimenti in tempo reale. #ociseioseguiqb

 “Dalla fine del lock down abbiamo deciso di guardare avanti, di non lasciarci travolgere dalla paura – spiega il sindaco, Rodolfo Ziberna.  Non era facile – ammette il primo cittadino-, perché le disposizioni governative e regionali anti epidemia sono davvero molto limitative ma non potevamo gettare la spugna. E così è nata “Contea, profumi di cultura europea” , ideata per valorizzare uno dei periodi storici più pregnanti della città e del suo territorio che punterà sulle eccellenze del Goriziano nelle sue varie espressioni, con iniziative culturali, artistiche, musicali, teatrali e, ovviamente, eno gastronomiche. Ci saranno presentazioni di libri, visite guidate, incontri, spettacoli e concerti, con uno spazio particolare ai Giardini pubblici; per quanto riguarda l’enogastronomia, l’area dedicata è in Piazza Battisti, ma l’obiettivo è di “occupare” tutta la città attraverso il coinvolgimento di ristoranti, bar e negozi, che potranno anche prolungare l’orario, ma anche con il coinvolgimento di associazioni culturali, librerie, giovani e artisti.

Gusti di frontiera – spiega Ziberna- è il mondo che si incontra a Gorizia mentre Contea sarà la città che racconta e ricorda la storia di questo territorio dove si sono intrecciati i grandi e piccoli avvenimenti del resto d’Europa. Ma ci piacerebbe, in futuro, che “Contea” potesse anche diventare l’occasione per parlare di tutte le “Contee”, anche quelle attuali o, perché no, immaginarie”.

Il programma completo sarà presentato nella conferenza stampa di mercoledì 16 settembre 2020. 

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.