La fiera di Trieste raccontata dalle emissioni filateliche e cartofile

foto di gruppofoto di gruppo

Da sinistra a destra: il collezionista Giampaolo Quidacciolu, Bruno Tramontin presidente Circolo filatelico e numismatico Monfalconese, Daniela Catone responsabile Spazio Filatelia Trieste di Poste Italiane, Erasmo Scatigna, direttore Filiale Trieste di Poste Italiane, Chiara Simon, curatrice del Museo Postale e Telegrafico della Mitteleuropa di Trieste di Poste Italiane.

LA MOSTRA LA FIERA DI TRIESTA RACCONTATA DALLE EMISSIONI FILATELICHE E CARTOFILE è stata inaugurata il 24 maggio 2023 nel Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa di Poste Italiane, in piazza Vittorio Veneto a Trieste. La mostra è realizzata in collaborazione con il Circolo filatelico e numismatico Monfalconese.

Continua a leggere...La fiera di Trieste raccontata dalle emissioni filateliche e cartofile

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Piccolo Opera Festival presenta il programma 2023

piccolo opera festival conferenza stampa ribis borraccia coduttipiccolo opera festival conferenza stampa ribis borraccia codutti

PICCOLO OPERA FESTIVAL. La sedicesima edizione – dal 21 giugno al 16 luglio 2023 – dal titolo di Risvegli/Prebujanja/Erwachen/Awakens, è stato presentato al Castello di Spessa (Capriva) alla presenza del Presidente dell'Associazione Piccolo Opera Festival, Martina Borraccia e del direttore srtistico Gabriele Ribis. Sono intervenute anche Neda Rusjan Bric, consulente artistico di GO! 2025 e Vanessa Codutti, regista (insieme a Maria Luisa Bafunno) de La Sonnambula, titolo di punta del Festival. Ad accompagnare la presentazione la cantante Kamilla Karginova e il pianista Matteo Di Bella in alcune arie dal repertorio pucciniano. 

Continua a leggere...Piccolo Opera Festival presenta il programma 2023

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Premio Saba Poesia a Vivian Lamarque

premio Saba poesia a Vivian Lamarquepremio Saba poesia a Vivian Lamarque

Premio Saba Poesia a Vivian Lamarque per la raccolta di poesie “L’amore da vecchia” Mondadori 2022. Il premio sarà consegnato il 24 marzo alle 11.00 nella sala Costantinides del Museo Sartorio di Trieste. L’incontro vedrà protagonisti, con la vincitrice della terza edizione del Premio, Vivian Lamarque, i giurati Claudio Grisancich (Presidente), Gian Mario Villalta, Antonio Riccardi, Franca Mancinelli e Roberto Galaverni.

L’ingresso all’incontro è aperto e libero, fino a esaurimento posti. E’ suggerita la prenotazione iscrivendosi QUI

Nel libro di Vivian Lamarque il tema che dà il titolo all’opera viene affrontato «con ironia e leggerezza, quando allo stesso tempo non si vuole rinunciare a dire la verità - spiegano le motivazioni - Il senso di provvisorietà dell’esistere, il senso del limite oltre il quale c’è solo un grande vuoto, il confine che si assottiglia tra la vita e la poesia stessa, quando, su quel confine, il tempo si fa evanescente. Un susseguirsi di momenti scenicamente inquadrati, dove sondare la fantasia e i confini della ragione, circoscrivendo il tema ricorrente degli amori non corrisposti o inventati, e allo stesso tempo, con l’avanzare nella vita, alla ricerca di quell’amore che anima ogni relazione, nonostante la presenza delle nuove minacce che incombono nel presente».

CHI È la vincitrice

 

Vivian Provera Pellegrinelli Comba è nata a Tesero, in provincia di Trento, il 19 aprile 1946. Vive a Milano, ha una figlia e due nipoti. Dal 1992 scrive sul Corriere della Sera. Il suo primo libro, “Teresino”, ha vinto il Premio Viareggio Opera Prima nel 1981. Gran parte della sua produzione poetica è stata raccolta nell’Oscar Mondadori Poesie 1972-2002. Nel 2018 è stata insignita della Laurea Apollinaris Poetica dall’Università Pontificia Salesiana di Roma, premio alla carriera per i migliori poeti italiani viventi.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Tergeste anno domini 1388 con Mau-Ma

degustando parole musica cibodegustando parole musica cibo

L'instancabile creativo - e orafo by chance - Maurizio Stagni continua con le sue proposte di incontri nel nome del suo ultimo progetto Le malefatte della Bora. Sabato 11 marzo 2023 nell'atelier di via degli Artisti 7 a Trieste ci sarà la presentazione del libro TERGESTE anno domini 1388 di Edoardo Triscoli, libraio, scrittore, fine conoscitore della storia di Trieste. 

Potremo scoprire la storia e la vita di una piccola città/comune schiacciata tra la supremazia di Venezia sul mare e gli oppressivi vicini sulla terra ferma, quali erano il duca di Duino, il patriarca di Aquileia e le aggressive popolazioni della Carniola. 

Un dialogo tra Maurizio Stagni e l’autore del libro ci permetterà di conoscere curiosità e leggende dell’epoca.

 

 

 

degustando da stagnidegustando da stagni

Al termine della presentazione MAUrizio  e MAssimiliano ci faranno assaggiare alcuni dei cibi che i tergestini dell’epoca consumavano - presumibilmente - nelle loro case. Maccheroni burro e puina (ricotta per i non autoctoni) nonché il Biancomangiare  accompagnati da qualche calice di Ribolla. 

MAU-MA 

Mau-ma” è un sodalizio tra di Maurizio Stagni e Massimiliano Zemanek, nato per unire passioni e abilità comuni. Ci siamo fusi per raccontare di cibo e di libri, di Trieste e dell’Italia e altro. Senza limiti definiti in partenza.

Dove
nello studio orafo di Maurizio Stagni
via degli Artisti 7a - Trieste
Quando
Sabato 11 marzo dalle 18 alle 19.30
Costo € 12,00 a persona

 

 

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Carnevale in Osteria 2023

carnevale in osteria covercarnevale in osteria cover

Carnevale in Osteria. Terza edizione. La Confesercenti Udine coordina il Comitato friulano difesa osterie e la Pro Loco Città di Udine nell’organizzazione di questo attedo appuntamento. Con entusiasmo il Presidente del Comitato Enzo Mancini ha voluto riprendere il discorso interrotto con gli osti e gli avventori per ridare slancio a questa iniziativa così gradita alla cittadinanza.

QUANDO SI SVOLGE

Da giovedì 16 a martedì 21 febbraio 2023 con l'immancabile appuntamento con renghe e polente mercoledì 22 febbraio.  

20 osterie del territorio proporranno un piatto e un calice di vino con offerte tipicamente friulane.

 

 

L’enogastronomia del Friuli negli ultimi anni punta sulla qualità delle proposte culinarie e del servizio alla clientela senza perdere nelle osterie la convivialità e la semplicità: genuinità nei cibi e nell’approccio umano. Questo il segreto del successo ritrovato e sempre crescente delle nostre osterie.

Nell’ info point di piazza 1° maggio a Udine troverete le brochure descrittive per scegliere l’itinerario enogastronomico preferito e mercoledì 15 nel Salone del Popolo del Comune di Udine avrà luogo la conferenza stampa di presentazione ufficiale dell’evento.
Si viodin in ostarie

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Alchimia cioccolatino con fave affinate nel balsamico

alchimia Acetaia storica Giusti e cioccolatiere Gianluca Fustoalchimia Acetaia storica Giusti e cioccolatiere Gianluca FustoALCHIMIA, IL CIOCCOLATINO NATO DALL’INCONTRO TRA GIANLUCA FUSTO E L'ACETAIA GIUSTI. Si chiama Alchimia ed è stato presentato in occasione del Congresso Identità Milano 2023 da Acetaia Giusti, la più antica acetaia del mondo, fondata a Modena nel 1605. Filo conduttore è l’affinamento delle materie prime all’interno delle botti storiche di Aceto Balsamico di Modena della famiglia Giusti, un processo che fin dall’origine fonde tra loro aromi, profumi e sapori.

alchimia in edizione limitataalchimia in edizione limitatacOME NASCE IL NUOVO CIOCCOLATINO 

Alchimia, il cioccolatino firmato dal cioccolatiere e pasticcere visionario Gianluca Fusto è realizzato con fave di cacao affinate all’interno delle botti di Balsamico ed è arricchito con Aceto Balsamico di Modena “Banda Rossa” Giusti. “Un cioccolatino che imprigiona profumi, sapori e aromi di una complessità nuova data da tre passaggi fondamentali:

1 l’affinamento del burro di cacao nella botte che ha contenuto l’Aceto Balsamico che gli consente di assimilare tutte le complesse note aromatiche maturate nel tempo

2 la trasformazione del cioccolato in ganache attraverso la lavorazione a mano che dona nuova vita alla materia prima

3 l'aggiunta finale di Aceto Balsamico di Modena “Banda Rossa” Giusti che va a riequilibrare e sviluppare le note di corpo caratteristiche.

l'elemento fondamentale, il tempo, attraverso il quale gli ingredienti maturano, si trasformano e prendono nuova vita” spiega Fusto. 

In pochi grammi sono racchiusi sapori, aromi e profumi che raccontano e valorizzano una storia centenaria. Sarà disponibile già per San Valentino nell’esclusivo cofanetto da nove pezzi in edizione limitata.

GRAN DEPOSITO ACETO BALSAMICO DI GIUSEPPE GIUSTI è il brand più rappresentativo tra gli Aceti Balsamici di qualità. Oggi la storica acetaia è guidata dalla 17esima generazione della famiglia 



 

 

 

FUSTO Milano è la prima pasticceria e cioccolateria speakeasy d’Italia dove creatività e innovazione si “emulsionano”: un labo-boutique milanese dove si creano pièces esclusive, torte di alta pasticceria e lievitati da ricorrenza oltre a una gamma sempre rinnovata di dragées, biscotti, marmellate, creme spalmabili e creazioni personalizzate. www.gianlucafusto.com

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Le Creuset presenta il nuovo colore Azure Blu

AZURE BLU COVERAZURE BLU COVERLe Creuset presenta Azure Blu, un nuovo blu brillante che evoca la sensazione di leggerezza dei cieli limpidi, su spiagge lontane. L'ultimo colore di Le Creuset prende ispirazione dai mari azzurri del Mediterraneo ed è ideato per esaltare ogni stile di arredo, con la sua eleganza e bellezza.

Fresca e affascinante, l’ultima colorazione di Le Creuset evoca momenti di convivialità all’aperto sotto cieli blu, e, allo stesso tempo, richiama situazioni di tranquillità in spazi interni, donando un senso di calma e di relax. Azure Blu, messo in risalto con la nitidezza del bianco o sfumato in uno scenario marino, stimola la creatività con accostamenti a diversi colori, sia a tavola che in cucina.

A comporre la collezione, vi sono accessori d’eccellenza come l’iconica Cocotte, in diverse forme, realizzata in ghisa vetrificata sia all’interno che all’esterno, frutto di una sapiente combinazione di pigmenti minerali naturali e frammenti di vetro, che garantiscono la massima durata e resistenza nel tempo. A completare la linea: casseruole in ghisa, piatti, macina sale & pepe, tazze, caffettiere in gres, dalle prestazioni elevate, che resiste a temperature da -18°C sino a +260 °C.

Azure Blu sarà disponibile a partire dal 1° febbraio 2023 nei negozi Le Creuset di Milano e Bologna, presso i rivenditori selezionati e sul sito ufficiale 

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Le strategie salvaeuri per fare la spesa risparmiando

carrello della spesacarrello della spesaLe strategie per fare la spesa risparmiando. Al primo posto c'è la lista della spesa per mettere sotto controllo gli acquisti d’impulso, che è diventata una abitudine per l’81% degli italiani. Al secondo posto troviamo lo slalom tra i negozi per cercare le offerte piu’ convenienti con l’83% che punta su prodotti in promozione; al terzo posto la scelta di andare direttamente al discount  (il 72% degli italiani). 

Sono queste alcune delle strategie salva tasche adottate in tempi di inflazione secondo lo studio Coldiretti/Censis sui comportamenti per far fronte al caro prezzi nel carrello favorito dai rincari energetici, con le difficoltà che si trasferiscono dai campi alla tavola lungo tutta la filiera, Così leggiamo su foodaffairs.it che vi invitiamo a seguire per l'articolo completo 

 

Le difficoltà delle famiglie si trasferiscono direttamente sulle imprese agricole dove l’aumento dei costi di produzione colpisce duramente l’intera filiera agroalimentare a partire dalle campagne dove più di 1 azienda agricola su 10 (13%) è in una situazione così critica da portare alla cessazione dell’attività, ma ben oltre 1/3 del totale nazionale (34%) si trova comunque costretta in questo momento a lavorare in una condizione di reddito negativo per effetto dei rincari” afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini nel sottolineare l’esigenza di “raddoppiare da 5 a 10 miliardi le risorse destinate all’agroalimentare nel Piano nazionale di ripresa e resilienza spostando fondi da altri comparti per evitare di perdere i finanziamenti dell’Europa”.

Nell’ambito del Pnrr abbiamo presentato tra l’altro – precisa Prandini – progetti di filiera per investimenti dalla pasta alla carne, dal latte all’olio, dalla frutta alla verdura con più di 50 proposte e migliaia di agricoltori, allevatori, imprese di trasformazione, università e centri di ricerca coinvolti. Un impegno che – conclude Prandini – ha l’obiettivo di combattere la speculazione sui prezzi con una più equa distribuzione del valore lungo la filiera per tutelare i consumatori e il reddito degli agricoltori dalle pratiche sleali.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Obbligo di stoviglie riutilizzabili nei fast food e luoghi di ristoro

contenitori usa e gettacontenitori usa e gettaObbligo di stoviglie riutilizzabili nei fast food e luoghi di ristoro con più di venti posti a sedere.  Accade in Francia dal 1° gennaio 2023 per l'entrata in vigore di una nuova legge, definita una Rivoluzione da molte associazioni ambientaliste.  Catene come McDonald’s, Starbucks e Burger King sono da mesi al lavoro per adeguarsi alle nuove norme.

Vi proponiamo l'articolo di foodaffairs.it che ringraziamo. 

La legge ha lo scopo di ridurre sensibilmente la quantità di rifiuti prodotta ogni anno nei fast-food francesi e per gli altri paesi dell’Unione Europea sarà un'anteprima, visto che nei prossimi anni si dovranno adottare regole simili per ridurre i rifiuti di plastica. 

I ristoranti con più di 20 posti a sedere i fast food, circa 30 mila punti di ristoro dovranno quindi fornire piatti, posate, tazze e bicchieri completamente riutilizzabili e lavabili. Le regole riguardano anche le mense e le caffetterie, ma interesseranno soprattutto i fast-food dato che servono quasi sempre il cibo in scatole, bicchieri e altri contenitori usa e getta.

Per motivi pratici e igienici, i contenitori non riutilizzabili potranno essere impiegati solamente per l’asporto e le consegne a domicilio, mentre saranno vietati per le consumazioni che avvengono direttamente all’interno del ristorante.

La legge prevede che i nuovi contenitori siano lavabili con un ciclo di lavastoviglie a 60 °C, che consuma meno acqua ed energia elettrica. Nei mesi scorsi i fast-food hanno per lo più sperimentato contenitori di plastica rigida, preferendo questo materiale ad altri che solitamente durano più a lungo come la ceramica e il metallo per le posate. Le nuove stoviglie di plastica potrebbero usurarsi velocemente, rendendo però necessaria la sostituzione dopo brevi periodi di utilizzo, con un impatto importante per l’ambiente.

 Alcune associazioni ambientaliste temono che i clienti non si fidino troppo della pulizia dei contenitori riutilizzabili, finendo col fare un maggior numero di ordini per l’asporto in modo da ottenere le confezioni usa e getta. Panini e altri alimenti possono essere serviti avvolti in un foglio o tovagliolo di carta, anche nel caso della consumazione sul posto, cosa che dovrebbe attenuare i problemi almeno in alcune tipologie di ristoranti.

La nuova legge ha reso necessari cambiamenti di non poco conto in molti fast-food, come trovare gli spazi adeguati per installare le lavastoviglie necessarie per pulire rapidamente grandi quantità di contenitori e posate. Nelle fasi di punta intorno all’ora di pranzo e cena, i fast-food servono centinaia di pasti in pochi minuti. I contenitori devono essere recuperati, lavati, asciugati e rimessi in servizio, operazione che per alcuni punti di ristoro renderà necessaria l’assunzione di nuovo personale.

Per chi non rispetta le regole sono previste sanzioni, ma al momento non è chiaro se e come le autorità condurranno i controlli. Alcune associazioni ambientaliste hanno pubblicato lettere aperte e appelli per chiedere alla popolazione di collaborare, segnalando e boicottando i ristoranti che non applicano le nuove regole.

 

 
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Presepi FVG edizione 2022-2023

Presepio FVG Foto PetrussiPresepio FVG Foto PetrussiPRESEPI FVG: LA TRADIZIONE PRENDE FORMA. PRESENTATA L'EDIZIONE NATALE 2022-2023 nella sede della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Ricco di proposte il contenitore degli eventi natalizi del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell'Unione nazionale Pro Loco d’Italia

"Mai come quest’anno - ha dichiarato il presidente del Comitato regionale Pro Loco Valter Pezzarini - il Natale deve essere un raggio di luce che illumina l’umanità; che faccia riflettere i governanti; che scaldi e porti un po’ di serenità alle popolazioni martoriate; un raggio di luce per accendere la speranza in ognuno di noi e nelle nostre Comunità. Natale è condivisione e impegno per costruire la pace".

Presepi FVG 2022 conferenza stampa Foto PetrussiPresepi FVG 2022 conferenza stampa Foto Petrussi

Sono intervenuti insieme al presidente Pezzarini anche Sergio Emidio Bini assessore regionale alle Attività Produttive e Turismo, Piero Mauro Zanin presidente Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia , Guido Nassimbeni vicepresidente della Fondazione Friuli, Mario Crosta direttore generale di Civibank, Feliciano Medeot direttore Società Filologica Friulana. Presenti anche alcuni dei presepisti protagonisti delle varie rassegne, tra cui Lorenzo Boemo di Grado e Fabio Mutton di Monfalcone.

 

"Il presepe - ha dichiarato Bini - rappresenta i valori dell’amore fraterno, dell’attenzione verso gli ultimi, della speranza, della pace. Valori fortemente radicati nella nostra gente, che in Friuli Venezia Giulia prendono forma grazie a una straordinaria e storica sapienza artigiana. La rassegna “Presepi FVG” ha il merito di tenere insieme queste due sfere: quella religiosa e tradizionale e quella propria del “saper fare”. Il risultato è un connubio unico, che non a caso quest’anno anima il Natale anche in piazza San Pietro a Roma, grazie al lavoro degli artigiani di Sutrio. Questo patrimonio di arte e tradizione ha un valore inestimabile: da un lato è testimonianza della nostra storia, dall’altro è un valore aggiunto per l’attrattività turistica. Lo dimostra l’innovativo sito web del Giro presepi, realizzato in collaborazione con PromoTurismoFVG".

 

CONCORSO PRESEPI NELLE SCUOLE


Il Concorso Scuole dell'Infanzia e Primarie del Friuli Venezia Giulia quest'anno è intitolato “Un Natale di Pace”. Si tratta della 18^ edizione. Parteciperanno 73 scuole, delle quali 34 per la prima volta.

 

GIRO PRESEPI FVG


Il rinnovato sito web presepifvg.it propone la 19^ edizione del “Giro Presepi FVG”, ovvero la mappa georeferenziata con 167 siti presepiali in Friuli Venezia Giulia (lo scorso anno erano 141). Sono 90 tra capoluoghi, frazioni e località i centri coinvolti (a fronte dei 78 dello scorso anno). I siti sono abbinati a utili indicazioni di quali siano fruibili liberamente nelle pubbliche piazze o chiese, mostre o esposizioni varie e quali siano adatti ai gruppi organizzati.

Questi ultimi sono al centro del progetto di turismo presepiale curato da PromoTurismoFVG “La magia del Natale in Friuli Venezia Giulia”, con 20 destinazioni coinvolte.

In totale si tratta di oltre 2100 Natività da ammirare durante le feste in Friuli Venezia Giulia nei citati 167 siti, suddivisi in 12 itinerari territoriali proposti:

Carnia (8 siti/iniziative); Cividale del Friuli e Valli del Natisone e del Torre (24); Friuli Collinare e San Daniele del Friuli (12); Gemonese (11); Gorizia, Collio e Monfalcone (8); Grado, Aquileia e Palmanova (12); Lignano Sabbiadoro (19); Montagna pordenonese (7); Pordenone e dintorni (27); Tarvisiano e Kanin (6); Trieste e Carso (4), Udine e dintorni (29). Da aggiungere a questo novero pure gli oltre 1000 presepi accolti all’interno del Museo del presepio di Trieste.

Sono 12 le novità di questo Natale 2022. In Carnia a Trelli di Paularo la rassegna “I Presepi di Giovanni”. Nell'itinerario Cividale del Friuli, Valli del Natisone e del Torre a San Pietro al Natisone, “Il Presepio di Borgo San Pietro”. Nel Friuli Collinare e San Daniele del Friuli a Nogaredo di Prato - Coseano “La luce dell'Angelo sulla Natività a Nogaredo”. A Grado, Aquileia e Palmanova a Felettis di Bicinicco “Il Villaggio di Natale a Felettis”. Nell’area di Lignano Sabbiadoro ci sono Ronchis con la sua mostra presepi in Piazza Trombetta e Palazzolo dello Stella con il Presepe Polesan. A Pordenone e dintorni novità a Villa D’Arco di Cordenons con la rassegna Presepi. Nel Tarvisiano c'è Malborghetto Valbruna con l’Advent Pur. Per Udine e dintorni ci sono Bertiolo con il Presepe in San Martino e Cussignacco di Udine con la prima edizione della mostra Presepi nella Sala dell'Oratorio della Chiesa di San Martino Vescovo. Infine nell'itinerario Trieste e Carso Muggia propone la mostra Presepi permanente in San Francesco e il presepe in Duomo.

 

NATIVITÀ IN SEDI ISTITUZIONALI


Esposizioni di Natività realizzate a mano da altri maestri presepisti saranno inoltre nelle sedi delle Istituzioni. A Trieste nella sede del Consiglio regionale e della Giunta regionale con 18 Natività realizzate dai maestri presepisti regionali (compreso quello della Pro Loco Venzone per il porticato esterno della Giunta) più due provenienti da Toscana e Veneto a testimoniare come il linguaggio universale del Presepe sia quello dell’unione tra realtà diverse. A Udine in Municipio saranno ospitate 4 opere, mentre 2 saranno presenti nella sede della Società Filologica Friulana, sempre a Udine.


“Presepi FVG” è un’iniziativa a cura del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia. Coordinamento e organizzazione Segreteria del Comitato regionale Pro Loco FVG.

 

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy