fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Vanno di moda i corti. A Trieste c'è ShorTS International Film Festival

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Venerdì 1 luglio 2016 prende il via a Trieste la diciassettesima edizione di ShorTS International Film Festival. Inaugurazione ufficiale in Piazza Verdi alle 21, con la sezione Maremetraggio, dedicata ai cortometraggi: 94 film brevi italiani e internazionali di cui ben 35 sono anteprime italiane – tra gli oltre 1400 cortometraggi arrivati da tutto il mondo (26 Paesi tra cui Turchia, Francia, USA, Spagna, Kenya, Egitto, Libano, Iraq e naturalmente l’Italia) – e che si contenderanno il Premio Enel di 5.000 Euro al miglior corto in assoluto.

Il corto vincitore sarà decretato da una giuria internazionale convocata per scegliere il the best of the best dei cortometraggi: Elisa Fuksas (regista), Alessandro Corsetti (Rai Cinema), Alessandra Priante (MIBACT), Paul Baboudjian (produttore) e Cecilia Dazzi (attrice). Il pubblico cpotrà votare i cortometraggi proiettati e assegnare così a fine festival il premio TriesteCaffè. Si potranno vedere The secret world of foley di 
Daniel Jewel
, Cuenta 
con nosotros di Pablo Vara, 
Grouillons-nous di Margot Reumont, Edit > undo di Daniel Clements, The Bigger Picture di Daisy Jacobs, Punto di vista di Matteo Petrelli, Den lille dØden di Simon Tillaas, Vainilla di Juan Beiro, Faint di Natalie Piaskura, Muerte Blanca di Roberto Collío, Stag di Kevin Newbury e Rearranged di Ewa Górzna.

Durante l’inaugurazione, si svolgerà anche la premiazione del Contest It’ShorTS, in cui gli amanti del cinema e del disegno sono stati chiamati a realizzare la progettazione grafica di un cinturino per un orologio. La vincitrice, Beatrice Stasolla del Liceo artistico Nordio di Trieste, riceverà il premio sul palco, da Valentina Lesini e Giuseppe Taranto:  l’orologio IT’S WATCH, con il cinturino che lei stessa ha disegnato e uno con un cinturino della collezione primavera estate 2016.

Alle 20 al Cinema Ariston al via l’omaggio al documentarista Andrea Segre con il suo “Marghera Canale Nord”, la storia della grande 
e immobile della Motonave egiziana Kawkab. Alle  21.30 il primo film in gara per la sezione Nuove Impronte – dedicata alle opere prime italiane – “Antonia” di Fernando Cito Filomarino, la storia di Antonia Pozzi, tra i migliori poeti del Novecento che ha vissuto nella Milano degli anni ’30.



Alle 10 e alle 14 al Punto Enel aboratori di Francesco Filippi dedicati ai ragazzi tra i 12 e i 15 anni, che realizzeranno, attraverso il workshop che insegna a girare un film con tablet e telefonini, la sigla ideale per la sezione SweeTs4kids.

Info e programma completo QUI

Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata