cibo, vino e quantobasta per essere felici

Trend culinario: i salumi si affettano a casa

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

"Due etti di crudo tagliato fine, grazie". Una delle frasi che si sentono più spesso nelle salumerie ma che negli ultimi anni sta perdendo appeal. Il motivo? Il nuovo trend culinario del momento vuole che i salumi si affettino a casa per mantenerne la fragranza ed esaltarne il sapore. Basta quindi code al banco, la vera rivoluzione in tema di salumi è l’affettatura fatta in casa.
Vi siete mai chiesti perché lo stesso prosciutto mangiato in tal ristorante avesse un sapore diverso da quello che avete acquistato al supermercato qualche giorno prima? La risposta è molto più semplice di quanto si possa immaginare, e considerati anche i prezzi dei salumi al dettaglio rispetto all'acquisto di un prosciutto intero, investire su un'affettatrice o diventare maestri del taglio a mano del prosciutto è un’idea sempre più accattivante.
I più esperti optano per i salumi tagliati a mano. Il prosciutto crudo, ad esempio, andrebbe affettato con un coltello apposito dalla lama affilata. Il segreto per affettare un prosciutto nel migliore dei modi sta innanzitutto nel pulire con cura il prodotto eliminando la sugnatura esterna e asportando la cotenna, in modo da evitare che nel taglio il coltello si impregni col grasso di rivestimento.

Una volta 'denudato' il prosciutto, si passa al taglio, una vera e propria arte per alcuni. Utilizzando un coltello è necessario procedere da destra verso sinistra evitando eventuali sbalzi di spessore che possono interrompere la fetta a metà o generarne alcune troppo spesse. Esistono moltissime tipologie di coltelli da salumi, ma la caratteristica fondamentale è una lama lunga e affilatissima grazie alla quale effettuare un taglio preciso. Per il prosciutto è consigliabile una lama più lunga e sottile, mentre per gli altri tipi di salumi è più adatta una lama piatta e larga, con un filo molto tagliente. Un utile accorgimento rimane quello di fissare il prosciutto ad una morsa procedendo al taglio fino al raggiungimento dell'osso.

Per chi preferisce invece un taglio molto sottile, l’affettatrice è la scelta più adeguata. Ne esistono di moltissimi tipi, da quelle più professionali, a quelle domestiche. I più esigenti possono scegliere affettatrici non elettriche, ma a mano, che non avendo un motore permettono di eseguire un taglio netto senza “cuocere” il salume, come a volte può succedere. Se si utilizza l'affettatrice, la cotenna va pulita man mano che si affetta, cominciando dalla parte più magra fino ad arrivare alla punta. L’unica pecca delle affettatrici è che spesso, quelle comprate nei negozi di elettrodomestici, non sono adatte ai salumi più particolari e non danno gli stessi risultati di quelle professionali. Per questo motivo è consigliabile rivolgersi direttamente a un rivenditore specializzato, per esempio a Delta Group

(tel. 0445513664). 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.