fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Pioppeto friulano protagonista a OLtRE

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

OLtRe progetto-installazione di immagini e parole ideato da Cristina Cominotto, in collaborazione con Chiara Pippo, ha come protagonista un pioppeto friulano. Fino al 10 aprile l'esposizione è visibile al Bar Savio di Udine.
Il pioppeto di “OLtRe”, tra immagini e parole, in mostra al Savio fino al 10 aprile. Ancora pochi giorni dunque per visitare l’installazione nel locale di piazza XX settembre. Da sabato 12 aprile, la mostra, con l’aggiunta di nuovi pezzi, si sposta nell’atrio del Municipio di Fagagna grazie all'iniziativa del Gruppo Giovani e del Comune.
L’installazione è il risultato di un’approfondita selezione degli oltre 300 scatti al pioppeto friulano protagonista delle immagini, che Cristina Cominotto incrocia sul suo percorso di settimana in settimana, ormai da quasi due anni. Le foto sono realizzate in corsa, volutamente in movimento, senza impostazioni né sovrastrutture, con lo strumento più semplice: non una reflex ma un telefonino, nemmeno di ultimissima generazione, che riesce però a cogliere esattamente i timbri dell’emozione che Cristina cattura con il suo sguardo, mentre viaggia sulla strada affiancata dagli alberi. Il pioppeto cambia  con i giorni e le stagioni e Cristina ne segue la vita, fissa nello scatto le prospettive disegnate dalle sequenze di fusti, rami e foglie, gli influssi del sole, del vento o della pioggia, i canali naturali creati dalla velocità, che terminano in piccoli o grandi portali di luce. Il proseguire, il fissare un momento che però lascia aperti nuovi orizzonti, è l’ingrediente di fondo di “OLtRe”, nato da un percorso personale e poi diventato percorso condiviso. Sì, perché si parte dalle foto di Cristina e si prosegue nelle parole, suggestioni che Chiara Pippo coglie, offrendo alcuni modi possibili di “decifrare” quel tragitto fotografico. Anche sulle parole, così come sulle immagini, c'è stato un lavoro di selezione e semplificazione: da brevi racconti, per sottrazione, si è arrivati a gruppi di pensieri. Come le foto, anche le parole sono “scatti”, scatti ai pensieri che scorrono e vanno, a loro volta… oltre.
Al Savio, “OLtRe” è alla sua prima esposizione, dopo essere stato parte di “Art tal Ort 2013”, rassegna di teatro “per strada” che per una sola sera anima da alcuni anni l’ultimo giorno d’agosto a Fagagna, dove Chiara e Cristina vivono - e dove l’installazione tornerà, appunto, a partire dal 12 aprile.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata