fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Piano city Pordenone. 70 concerti in tre giorni

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Indice articoli

pianoforti in cittàpianoforti in città

Settanta concerti da venerdì pomeriggio 17 giugno 2022 a domenica 19 giugno 2022 con tre grandi eventi serali. Protagonisti quasi cento pianisti tra solisti affermati a livello nazionale e internazionale, giovani al debutto di carriera e giovanissimi talenti del pianoforte, cinquanta orchestrali della FVG Orchestra e la tradizionale staffetta con gli allievi delle scuole di musica e delle scuole medie a indirizzo musicale del Friuli Occidentale. Curatori artistici del festival Bruno Cesselli, Lucia Grizzo e Antonella Silvestrini.

Per 3 giorni (dal 17 al 19 giugno) le suggestive note del pianoforte avvolgeranno il centro storico cittadino nella quarta edizione di Piano City Pordenone, il festival dedicato agli 88 tasti, organizzato dal Comitato Piano City Pordenone con la collaborazione del Comune di Pordenone, il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli e di numerose istituzioni e sponsor privati che hanno deciso di partecipare alla manifestazione, sostenendola, promuovendo l’impresa della cultura e testimoniando la passione per la musica.
Anche quest’anno il festival rientra nel cartellone della Festa della Musica (che tradizionalmente viene programmata a ridosso del 21 giugno) del Ministero della Cultura.

Sono undici gli spazi che saranno festosamente “invasi” dalla musica tra City Concert (Convento di San Francesco, Teatro Verdi, Chiesa della Santissima), Street Concert (Loggia del Municipio, piazza XX Settembre, l’androne di Palazzo Ricchieri, Corte degli Orti, piazza della Motta, Galleria Asquini) e a simboleggiare gli House Concert la Corte Policreti di corso Vittorio Emanuele II e Palazzo Loredan Porcia in corso Garibaldi.

Inaugurazione venerdì sera con il pianista Alexey Botvinov e la FVG Orchestra diretta dal maestro Giancarlo De Lorenzo. 
Sparsi in città ci saranno i “Pianoforti liberi”, pronti a essere suonati dal pubblico e che saranno posizionati in Biblioteca Civica, Corte Torres, il portico di fronte al palazzo della Camera di Commercio, sottoportico di Palazzo Crimini.

Un mix tra giovani talenti e musicisti di livello nazionale. Piano city chiude alla grande la “Primavera a Pordenone”. 

 

 

 

Musica classica, jazz, ma anche composizioni contemporanee inedite. Se gli appuntamenti serali creano la cornice delle tre giornate di festival, è il programma dei concerti diurni la punta di diamante di Piano City Pordenone, festival nato da un’idea di Andreas Kern che sta contagiando città in Italia e all’estero. Una costellazione di appuntamenti con protagonisti giovani musicisti in avvio di carriera. «Importantissima è la collaborazione con alcuni concorsi internazionali, di cui ospitiamo i vincitori. Si confermano le collaborazioni con i concorsi Diapason d’Oro, Pia Baschiera Tallon, International Piano Competition Radovljica, e da quest’anno il Concorso musicale internazionale Città di Cervignano» spiegano i curatori del festival.

Molti i progetti speciali ospitati nel festival, scopriteli comodamente QUI

Matteo FossiMatteo FossiTanti gli interpreti di rilievo internazionale come Matteo Fossi, Viviana Lasaracina, Miriam Di Pasquale, e ancora giovani al debutto di carriera tra cui Cristian Monti, Stefano Andreatta, Arsen Dalibaltayan, Ilaria Brognara, Paolo Ehrenheim. 

Tutti gli appuntamenti saranno a ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata