Skip to main content

Obbligo di stoviglie riutilizzabili nei fast food e luoghi di ristoro

contenitori usa e gettacontenitori usa e gettaObbligo di stoviglie riutilizzabili nei fast food e luoghi di ristoro con più di venti posti a sedere.  Accade in Francia dal 1° gennaio 2023 per l'entrata in vigore di una nuova legge, definita una Rivoluzione da molte associazioni ambientaliste.  Catene come McDonald’s, Starbucks e Burger King sono da mesi al lavoro per adeguarsi alle nuove norme.

Vi proponiamo l'articolo di foodaffairs.it che ringraziamo. 

La legge ha lo scopo di ridurre sensibilmente la quantità di rifiuti prodotta ogni anno nei fast-food francesi e per gli altri paesi dell’Unione Europea sarà un'anteprima, visto che nei prossimi anni si dovranno adottare regole simili per ridurre i rifiuti di plastica. 

I ristoranti con più di 20 posti a sedere i fast food, circa 30 mila punti di ristoro dovranno quindi fornire piatti, posate, tazze e bicchieri completamente riutilizzabili e lavabili. Le regole riguardano anche le mense e le caffetterie, ma interesseranno soprattutto i fast-food dato che servono quasi sempre il cibo in scatole, bicchieri e altri contenitori usa e getta.

Per motivi pratici e igienici, i contenitori non riutilizzabili potranno essere impiegati solamente per l’asporto e le consegne a domicilio, mentre saranno vietati per le consumazioni che avvengono direttamente all’interno del ristorante.

La legge prevede che i nuovi contenitori siano lavabili con un ciclo di lavastoviglie a 60 °C, che consuma meno acqua ed energia elettrica. Nei mesi scorsi i fast-food hanno per lo più sperimentato contenitori di plastica rigida, preferendo questo materiale ad altri che solitamente durano più a lungo come la ceramica e il metallo per le posate. Le nuove stoviglie di plastica potrebbero usurarsi velocemente, rendendo però necessaria la sostituzione dopo brevi periodi di utilizzo, con un impatto importante per l’ambiente.

 Alcune associazioni ambientaliste temono che i clienti non si fidino troppo della pulizia dei contenitori riutilizzabili, finendo col fare un maggior numero di ordini per l’asporto in modo da ottenere le confezioni usa e getta. Panini e altri alimenti possono essere serviti avvolti in un foglio o tovagliolo di carta, anche nel caso della consumazione sul posto, cosa che dovrebbe attenuare i problemi almeno in alcune tipologie di ristoranti.

La nuova legge ha reso necessari cambiamenti di non poco conto in molti fast-food, come trovare gli spazi adeguati per installare le lavastoviglie necessarie per pulire rapidamente grandi quantità di contenitori e posate. Nelle fasi di punta intorno all’ora di pranzo e cena, i fast-food servono centinaia di pasti in pochi minuti. I contenitori devono essere recuperati, lavati, asciugati e rimessi in servizio, operazione che per alcuni punti di ristoro renderà necessaria l’assunzione di nuovo personale.

Per chi non rispetta le regole sono previste sanzioni, ma al momento non è chiaro se e come le autorità condurranno i controlli. Alcune associazioni ambientaliste hanno pubblicato lettere aperte e appelli per chiedere alla popolazione di collaborare, segnalando e boicottando i ristoranti che non applicano le nuove regole.

 

 
  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy