cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Il coniglio d'oro: cunicologia o lapinopedia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

I lettori di qbquantobasta sanno che qui si amano i conigli, non tanto a tavola, quanto nella loro rappresentazione simbolica. Al punto che un coniglietto sul dorso di un leone, illustrazione di età medievale, è anche il logo della casa editrice QUBI'. Nella storia dei produttori del cioccolato svizzero, articolo che ho scritto nel numero di marzo, ho citato la data del 1952, anno in cui Lindt lanciò sul mercato i coniglietti di cioccolato dorati.

Ma oggi, giorno di Pasqua, vi voglio segnalare uno splendido volume dal titolo "Il coniglio d'oro" (Rizzoli editore). Coniglietto di Pasqua e coniglio lunare. Leporidi nell'arte sacra, zodiaci, calendari, araldica. Perchè Roosvelt quando era in viaggio portava sempre con sé come amuleto una zampa di coniglio montata in oro? Che cosa significa estrarre conigli dal cappello? Conoscete la differenza fra Bianconiglio e il Coniglio Mannaro? E fra Peter coniglio e Fratel Coniglietto? Che cosa vi viene in mente se pensate ai conigli? Bugs Bunny, Tippete, La collina dei conigli? Nella lapinopedia realizzata dall'artista romano Luigi Serafini e Daniela Trasatti, appassionata di arte e gastronomia, scoprirete aneddoti, storie, illustrazioni e ricette su questo prezioso animale. "Dove animali più nobili si estinguono vince il coniglio che non ha pretese, vive contento e continua a riprodursi all'infinito, scrisse Herman Hesse. E ricordate: "L'uomo che insegue due conigli non ne prende nessuno". Confucio dixit. 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.