cibo, vino e quantobasta per essere felici

VINI BUONI D'ITALIA A EIN PROSIT

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

10 ANNI D’IMPEGNO E DI SUCCESSI DELLA GUIDA VINIBUONI D’ITALIA 2013. A MALBORGHETTO DI TARVISIO NELL'AMBITO DI EIN PROSIT LA PREMIAZIONE DELLE GOLDEN STAR DEL TRIVENETO, DELL’ALTO ADIGE, DELL’ISTRIA CROATA E DELLA SLOVENIA. EIN PROSIT 17 NOVEMBRE  A PALAZZO VENEZIANO DI MALBORGHETTO ALLE 18,30
Curata da Mario Busso in collaborazione con Luigi Cremona, ispirata alla tradizione enologica italiana e volta a valorizzare le radici locali, il territorio e la tipicità, la guida dà un segnale preciso ai consumatori e

al mercato (italiano ed estero), che apprezza sempre più i livelli qualitativi e il rapporto qualità-prezzo che gli autoctoni esprimono. Le novità dell’edizione 2013
Vinibuoni d’Italia anche quest’anno ospita i vini della vicina Istria croata e, novità, anche quelli della Primorska slovena, ovvero i vini del Collio e del Carso Sloveno, di Vipacco e di Fiume a riconoscimento del grande lavoro che i vignaioli di oltrefrontiera, croati e sloveni, stanno portando avanti sui vitigni autoctoni, esattamente come fanno le aziende italiane.
Inoltre, per il secondo anno, è presente la sezione dedicata agli Spumanti Italiani Metodo Classico curata dall’Onav (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Vino). I riconoscimenti dell’edizione 2013 Tra i 4278 vini presenti in Guida, alcuni sono stati riconosciuti meritevoli di riconoscimenti particolari:
•    275 i vini che hanno ottenuto la Corona: massimo riconoscimento per i vini top dell’eccellenza, scelti con voto palese di maggioranza nella sessione finale di degustazione a commissioni riunite su scala nazionale.

•    294 i vini che hanno ottenuto la Golden Star: secondo massimo riconoscimento per i vini che hanno espresso eleganza, finezza, equilibrio, qualità e precisa espressione del varietale e del territorio.

•    221 i vini da non perdere: vini di particolare pregio che le commissioni regionali hanno voluto mettere in risalto, dedicando loro un’apposita sezione della Guida.
Il processo di selezione dei vini e le finali pubbliche: Per il quinto anno le finali per l’attribuzione delle Corone si sono svolte in sessione pubblica, aperta non solo alla stampa e agli operatori, ma anche ai semplici appassionati, WINE LOVERS, IN COLLABORAZIONE CON IL MENSILE Q.B.QUANTOBASTA. Le finali si sono svolte a Buttrio, grazie alla collaborazione del Comune e dell’Ersa, l’Agenzia Regionale per lo sviluppo rurale del Friuli Venezia Giulia. Novità assoluta l’iniziativa “Oggi le corone le decido io”, quest’anno il pubblico, in parallelo con le commissioni di Vinibuoni d’Italia, ha potuto indicare con il proprio voto i vini che avrebbe inviato a Corona.





Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.