cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

VALLE DI SOFFUMBERGO FESTA DELLE CASTAGNE E DEL MIELE DI CASTAGNO

Oltre 9 mila porzioni di castagne servite nei primi due fine settimane della festa delle castagne e del miele di castagno a Valle di Soffumbergo (Faedis) Il 22 e 23 ottobre 2016 è l'ultimo dei week end dedicati a questo interessante e goloso evento.
Frutto povero dei boschi, la castagna conferma dunque tutto il suo appeal, grazie al prezioso lavoro dei volontari della Pro Loco del caratteristico borgo, la più piccola Pro Loco d’Italia. Una sagra tipica in uno dei punti più panoramici della regione.

“Un frutto - spiega il presidente della Pro Loco Gian Franco Specia - che piace forse proprio per la sua semplicità: è sincero e legato alla tradizione. In più da noi lo si può gustare al meglio, all’aria aperta senza rinchiudersi sotto un tendone, tra le vie del borgo ai margini del bosco, ammirando lo splendido panorama per il quale Valle è soprannominata il balcone del Friuli”.



Oltre al classico cartoccio di castagne calde, si possono degustare pure dolci a base di castagne: dalla torta paradiso allo strudel, passando alla focaccia e alla crostata con marmellata di castagne. Inoltre pure il gelato e la gubana (chiamata Cuor di Valle) sono qui serviti in varianti alle castagne.

A richiamare migliaia di visitatori pure le iniziative collaterali del ricco programma di festeggiamenti. Sabato 22 ottobre alle 14.30 sarà riproposta la raccolta delle castagne, a partecipazione gratuita e senza obbligo di iscriversi preventivamente: basta arrivare all’ingresso del bosco e lasciare il proprio nome, per poi rivivere direttamente l’antico rito di raccolta dei ricci che racchiudono il loro gustoso frutto. Un’attività che richiama molte famiglie, con i bambini entusiasti di questa avventura all’aria aperta. Partenza dalla piazza di Valle per i boschi della Julia Marmi, con possibilità di parcheggiare in loco.

Altro appuntamento en plein air domenica 23 ottobre: la camminata guidata, anch’essa gratuita, dal monte San Lorenzo a Borgo Pedrosa, trekking adatto a tutti, pure ai bambini. Un percorso di circa 2 ore, attraverso antichi castagneti e lungo vecchi sentieri tra incantevoli panorami (collabora la Pro Loco di Campeglio). Partenza alle 14 dalla piazza di Valle.

Inoltre musica, torneo di mora, marcia podistica e degustazioni guidate del vino Refosco di Faedis, senza dimenticare che il chiosco offre anche tanti piatti salati, dal frico alla carne alla griglia.

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni