cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Trieste in bianco e nero nelle fotografie di Adriano de Rota

Fino al 3 settembre 2017 c'è la possibilità di partecipare alle visite guidate gratuite della mostra "Trieste in bianco e nero nelle fotografie di Adriano de Rota" a Palazzo Gopcevich a Trieste. Nell'occasione del centenario dalla nascita, la Fototeca dei Civici Musei di Storia ed Arte, in collaborazione con il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”, dedica al fotografo una retrospettiva con focus sugli anni Cinquanta e Sessanta.  I visitatori saranno accompagnati in un sorprendente viaggio tra immagini di personaggi noti o sconosciuti, luoghi, oggetti, costumi e tendenze. Il percorso narrativo si snoda in tre momenti: la città allo specchio, riflessa in luoghi ed eventi; lo sport; il tempo libero trascorso in teatro, al cinema, in nuovi divertimenti.

Ingresso gratuito. La mostra è visitabile dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Calendario visite guidate gratuite

mercoledì 2 agosto, ore 17 mercoledì 9 agosto, ore 17 mercoledì 23 agosto, ore 17 lunedì 28 agosto, ore 17 mercoledì 30 agosto, ore 17 domenica 3 settembre, ore 17

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.