cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Tea party alla russa a palazzo Coronini

SORRY MA POSTI GIA' ESAURITI. "Il tè della sera alla corte degli zar", un Tea party alla russa con una visita guidata speciale dedicata alle storie di argenti e gioielli. L'appuntamento è alle 19.30 a Palazzo Coronini a Gorizia. Il  tè sarà preceduto da una visita guidata alla mostra “L’eredità russa dei conti Coronini” tenuta dalla curatrice Cristina Bragaglia. Il biglietto, comprensivo di ingresso e visita guidata alla mostra e del tea party a cura di L'Oca Golosa pasticceria, costa 15 euro. E' necessaria la prenotazione, chiamando lo 0481-533485 o scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Fin dall’inizio del Settecento il tè fu per i russi una sorta di bevanda nazionale, tanto che berlo si trasformò presto in una vera e propria cerimonia sociale. Davanti a una tazza di tè si discutevano questioni familiari, si concludevano affari, si combinavano matrimoni. Lontano dalla rigida formalità del tè inglese, il tè russo è anzitutto un momento di allegra convivialità, dominato da un’atmosfera che suggerisce piacere e armonia. All’epoca degli zar i russi bevevano il tè diverse volte al giorno. Pare che l’imperatore Alessandro I (1777-1825) prendesse un tè verde con crema di latte, crostini e pane bianco alle sette del mattino e alle nove di sera. Anche Margaret Eager, l’istitutrice irlandese della famiglia di Nicola II, ricorda che proprio alle nove di sera i russi erano soliti fare le visite e bere il tè. Accompagnato da dolci di ogni tipo, ma anche da pietanze salate, era un vero e proprio pasto. Di questo interessante argomento abbiamo scritto sul numero di ottobre del nostro mensile. 

obre.  

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.