cibo, vino e quantobasta per essere felici

Sapori di terra e di mare al gala di primavera

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Aperitivo di benvenuto con crudo Bagatto di San Daniele con Brut foss Marai docg Valdobbiadene, Crudo di seppie agli agrumi su misticanza di erbe e fiori (chef Salvatore Sapeinza) con Ribolla gialle 2010 doc cof Scarbolo, Roselline di trota con polentina tenera e tarassaco (chef Rudi Santuz) con Chardonnay doc grave Borgo Magredo, Zuppetta di spigola vellutata di porro e finocchietto selvatico (chef Martino Vizzon) con Sauvignon doc Cof Gigante, Risottino d'orzo con asparagi bianchi latisanesi e raguttino di capesante (chef Martino Vizzon), Sorbetto ai fiori di zagara, Filetto di orata in panur di erbe aromatiche su roesti di patate e sformatino di ortiche (chef Luca Selva), Zabaione di limoncello con fragoline (chef Yiang Mohan, Vento), Biscottini all'ortica (chef Ennio Furlan), Plum cake allo sclopit (chef Lorena De Sabata)

 SAPORI DI TERRA E DI MARE INTERPRETATI DAI BERRETTI BIANCHI FVG

Il Galà di Primavera: un’ouverture per aprire la stagione alberghiera 2011, interpretato dai  “Berretti Bianchi della Riviera friulana”, che nei prossimi mesi dalle cucine dei Ristoranti e Hotel dove collaborano e dove sono in alcuni casi anche i coordinatori accoglieranno i Turisti e gli ospiti di Lignano per una stagione che tutti si augurano altamente professionale e se possibile anche ricca, non solo economicamente.

Un concerto di sapori in anteprima, per provare gli strumenti e gli addetti ai lavori come succede nelle Cucine di Stagione o una sorta di “prova motori? Io direi proprio di no! Gli oltre 150 ospiti invitati (paganti  in questo caso per solidarietà) convenuti alla serata curato da “Lignano in Fiore onlus”  - che ha già fatto le prove lo scorso anno, affidandosi ai Cuochi Nostrani -  con successo ha bissato con un menu impegnativo e professionale e nello stesso tempo  creativo e gustoso. Un menu curato nei particolari a partire dalle parole ricavate da scritti di personaggi che hanno  fatto della loro vita solidarietà, racchiuse in un rotolino di preziosa carta, ai centrotavola fatti di erbe di stagione per richiamare il tema della serata, all’organizzazione del servizio di sala curato dalla Scuola Alberghiera IAL di Aviano, e da volti altrettanto noti in cucina.

Una giornata interamente impegnata sin dal mattino non solo per trasformare Carni e Pesci di mare e di fiume accompagnati a ortaggi e frutta, ma anche Scuola di Cucina per spiegare le erbe spontanee e domestiche mentre i nostri Chef trasformavano quello che era il contenuto del Menu.

“Una stagione partita sotto i buoni auspici” era il commento delle persone presenti, in un’atmosfera sobria e piacevole, senza sfarzi, il tutto imperniato per la Solidarietà e il Sociale, come d’altronde i cuochi e le cuoche della nostra regione sanno fare senza chiasso.

Per questo mi è doveroso ringraziare chi ci ha dato l’opportunità di esserci e i nomi dei Cuochi non possiamo dimenticarli. Salvatore Sapienza, Rudi Santuz, Martino Vizzon, Luca Selva, Yiang Mohan (Vento), Lorena de Sabata e Ennio Furlan che, oltre a servire i suoi Biscottini all’Ortica, ha intrattenuto i primi turisti di Lignano e i giovani cuochi in una lezione sulle erbe aromatiche e spontanee di primavera. Per i cuochi l’evento è stato coordinato dalla Signora Cristina Francescut   con il prezioso supporto  di  Silvio di Giusto Presidente dell’Associazione Cuochi della Provincia di Udine presente fra gli invitati con parte del Direttivo dell’Associazione. Gli Auguri per una Buona Stagione ai Cuochi e a quanti collaborano per  LIGNANO IN FIORE onlus E’ D’OBBLIGO!

 

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.