cibo, vino e quantobasta per essere felici

Sapori d'autunno: il menu ufficiale

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Francesco Borzani. La luna e la vongola 33x23, agosto 2013, immagine ufficiale Sapori d'Autunno al CasonFrancesco Borzani. La luna e la vongola 33x23, agosto 2013, immagine ufficiale Sapori d'Autunno al Cason

Ormai possiamo dire che ci siamo, quasi. Manca meno di un mese per quello che si preannuncia un evento carico di aspettative, Sapori d’Autunno al Cason, edizione 2013. E i posti disponibili sono davvero pochi. L’idea, nata dalla mia passione per il pesce, è stata favorevolmente accolta da Marilena Pines e Alessandro Zanello, titolari del ristorante “Al Cason”, locale che è giunto alle cronache per il grande successo ottenuto nelle ultime due stagioni lignanesi: non si contano più le serate dove alla porta del locale viene appeso il cartello “sold out”, tutto esaurito, sinonimo del fatto che Marilena e Alessandro, che sono anche coppia nella vita, hanno probabilmente trovato la quadratura del cerchio. Da qui a organizzare la serata, che non è la "solita" cena a tema, il passo è stato breve. Con l’appoggio della comunità dei pescatori di Marano Lagunare il tutto si è rapidamente concretizzato. Sapori d’Autunno al Cason è un percorso dove gli ospiti che interverranno riusciranno a cogliere quello che vuol essere lo scopo della serata: riscoprire sapori autentici e troppo spesso dimenticati, legati alle specie più tipiche dell’alto Adriatico. La “ciliegina sulla torta” è arrivata dal prezioso contributo di Francesco Borzani, pittore friulano conosciutissimo in Italia ed all’estero per i ritratti alle star dell’Udinese “dream team” di Calori, Bierhoff e Amoroso e oggi, per le lune e le vele. Due temi che Borzani (www.borzani.it) sente particolarmente "suoi" in considerazione del fatto che in Italia nessuno ha mai dipinto qualcosa di simile. Tipico del “Borzani moderno” il fondo, liscio o polimaterico, di una tonalità di blu inconfondibile come è inconfondibile il tratto pulito e votato all’essenzialità che esprime quel grande fascino che letteralmente cattura chi ne osserva le opere. Francesco Borzani è colui il quale ha materialmente realizzato l’opera intitolata “La Luna e la Vongola” (33x23, agosto 2013) che è divenuta immagine ufficiale della prima edizione e che sarà consegnata a Fabiana Romanutti, direttrice del mensile QuantoBasta FVG al termine della cena. Piccola chicca, in anteprima, è la notizia che adognuno dei presenti sarà consegnata copia del menù della serata. Non il ‘solito’ menù, ma una creazione grafica di Francesco Borzani che sarà senz’altro molto apprezzata. Arte, prodotti del territorio e buon gusto per fare cultura. Lo si capisce leggendo il menù:
APERITIVO
Ostrica Ostriche piatte selvatiche dell’alto Adriatico con mela Granny Quale modo migliore  per iniziare una frizzante serata? Le ostriche del nostro mare: afrodisiache!
Canestrello bianco Cruditè di canestrelli al sale affumicato Halen Moon Un concentrato di mare. Aprite la bocca e chiudete gli occhi. Salinità, croccantezza, note dolci. Dopo le ostriche si può solo godere!
Fasolaro Noci di mare crude “pepe e maracuja” Una goccia di maracuja, un pizzico di pepe verde liofilizzato del Madagascar e con la “noce di mare” cruda vi sembrerà per un attimo di rivivere l’estate… in una spiaggia tropicale.
 “Mus” Zoccoli d’asino crudi Zoccoli? Ma si leccano? Una chicca riservata ad autentici cultori del piacere. Il tocco “fetish” della prima edizione di Sapori d’Autunno al Cason. Serviti, rigorosamente, senza peli.
ANTIPASTO
Murice Insalatina di murici spinosi Questo è il mare più umile, più nascosto, troppo spesso dimenticato. Un prodotto con una storia millenaria che ha segnato in maniera indelebile il settore della colorazione dei vestiti.
Canestrello rosa Canestrelli rosa al naturale In una parola: discrezione. E’ così che questo piccolo confetto di mare si fa riconoscere al palato, quasi con timidezza rispetto al fratello “bianco”. Gustatelo con calma, come un quadro, vivendone ogni sfumatura.
Fasolaro Fasolari al gratin Ormai l’estate è alle spalle. Si vivono le tinte accese dell’autunno. E’ la duttilità del fasolaro. Lasciatevi andare al piacere di attendere l’inverno con semplicità: pane, olio, sale, pepe e uno straordinario prodotto ipertipico del nostro golfo.
PRIMI
Triglia Crespelletta alle spugnole e porcini con raguttino di triglia Autunno & Funghi è un connubio imprescindibile. La triglia ce l’abbiamo messa noi. Diteci: abbiamo sbagliato?
Laguna Risotto “alla lagunara” Le note avvolgenti dell’amido del Vialone Nano veronese I.G.P, il profumo intenso dell’olio della nostra terra prodotto da Sirigio Gigante  e le “conchiglie” della laguna di Marano Lagunare. Veraci, peverasse, cape tonde, cardium, caponi. Una sinfonia di colori, consistenze e sapori.
Vedo rosso L’insolito sorbetto La capacità di conquistare della polpa di arancia rossa, la raffinata delicatezza del pompelmo rosa, il tocco di pacato brio del lime. Mario Zanitti ha messo la femmina nel gelato.
SECONDO
Non è finita  Il gran boreto alla maniera del Cason Il sapore dell’infanzia. Il piatto della tradizione a cui siamo intimamente legati. Un gusto intenso con la capacità di accendere i cuori facendo rivivere ricordi di tempi ormai andati. Una preparazione che deve emozionare. Lasciateci tentare, a modo nostro.
DESSERT
Uova Crema di uova & Amorpha fruticosa Dopo una così intensa fatica uova, arancia rossa candita, riduzione di amaro alle quindici erbe. Il tutto mantecato dall’esperienza di Giuliano Marini, “il ragazzo del miele”, con l’eccellenza delle sue api: il miele di Amorpha fruticosa.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.