cibo, vino e quantobasta per essere felici

Sagra del vino di Casarsa con Filari di bolle

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

giuria filari di bollegiuria filari di bolle12 giorni di festa con la Sagra del Vino di Casarsa della Delizia, giunta quest’anno alla 67° edizione: uno degli appuntamenti più attesi della primavera, dal 23 aprile al 4 maggio.  Dodici giorni di festa con centinaia di proposte per grandi e bambini come è ormai tradizione. Centinaia i volontari impegnati per una festa che coinvolge tutta la comunità. La manifestazione è organizzata dalla Pro Casarsa della Delizia, in collaborazione con l’amministrazione comunale, i Viticoltori Friulani La Delizia, Coop Casarsa, Friulovest Banca, Ambiente Servizi, Provincia di Pordenone e il Comitato Unpli del Friuli Venezia Giulia.
Novità di questa edizione è “Filari di bolle”, la prima selezione di spumanti regionali.

leggi anche Filari di bolle selezione di vini spumanti

Gemellaggio con Barile in provincia di Potenza dove Pier Paolo Pasolini ha girato alcune scene de “Il Vangelo secondo Matteo”. Presentata dal presidente della Fidal, Ezio Rover, anche la Maratonina “Terre e città del vino”, diventato ormai un appuntamento fisso per i “runners” della regione e non solo.

Programma. Tutto ruota attorno alla valorizzazione della produzione locale, soprattutto dei vini, accanto a cui sono proposti abbinamenti con la cultura, lo sport e il divertimento per le famiglie e i bambini. “Grazie al lavoro dei volontari che da molte settimane sono all’opera  – afferma il presidente della Pro Casarsa della Delizia, Antonio Tesolin – anche quest’anno siamo riusciti a predisporre un calendario di iniziative ricco, con appuntamenti ormai consueti e con molte novità. Il nostro obiettivo rimane quello della valorizzazione del nostro territorio e dei prodotti”. Tesolin ha ricordato che l’organizzazione della sagra è un lavoro corale, frutto della collaborazione tra diversi soggetti, pubblici e privati. Apertura il 23 aprile anche se il taglio del nastro è in programma sabato 25 aprile alle 17 nel piazzale della cantina dei Viticoltori La Delizia.

Centinaia sono i volontari impegnati nei nove chioschi enogastronomici allestiti dalle associazioni locali. Sarà ridotta la presenza espositiva nella sede della cantina, che ha bisogno di spazi per la produzione, ma tutti hanno trovato una nuova collocazione. Obiettivo degli organizzatori è confermare, e se possibile superare, il numeri delle scorse edizioni, che hanno registrato oltre 200 mila presenze provenienti da tutta la regione e dal vicino Veneto.

Filari di Bolle. La prima selezione di vini spumanti regionali ha avuto un successo che ha superato anche le più rosee aspettative degli organizzatori: 85 le cantine in concorso con 150 vini. Il 25 aprile saranno proclamati i vincitori che sarà possibile degustare, abbinati a piatti tipici, nei locali e bar e nel rinnovato Salone dei Vini.

Gastronomico e culturale il programma di quest'anno, all’insegna della figura di Pier Paolo Pasolini e dei vini del Vulture. Ospite dell’edizione sarà la cittadina lucana di Barile, dove lo scrittore e regista di origine casarsese ha girato alcune scene del suo film “Il Vangelo secondo Matteo”. Un gemellaggio non solo enogastronomico, quindi, ma anche culturale nell’anno del 40° anniversario della scomparsa di Pasolini. Sabato 2 maggio alle 10 al ridotto del teatro Pasolini ci sarà l’Assemblea regionale delle Città del vino del Friuli Venezia Giulia; nel pomeriggio alle 15 gli studenti delle scuole medie di Casarsa della Delizia faranno da ciceroni nella visita ai luoghi pasoliniani. Alle 20 al ristorante “Al Posta” ci sarà la “Cena lucana” con i prodotti tipici di Barile. Saranno anche aperte le porte di palazzo Burovich per la mostra organizzata dall’amministrazione comunale dal titolo “Uve del Friui e d’Europa – Due secoli di immagini ampelografiche, tra arte e cultura”.

Enogastronomia. Il settore presenta una novità perché il Salone dei vini sarà spostato in piazza Cavour e organizzato in collaborazione con l’Ais Fvg, l’Associazione Italiana Sommelier. Sarà un angolo esclusivo dove poter degustare non solo gli spumanti finalisti e i quattro vincitori della Selezione Filari di Bolle, ma anche i vini di Barile. Si parlerà anche di produzioni locali il 28 aprile nel convegno promosso da Coop Casarsa sul tema “Un territorio di qualità – La filiera certificata dei prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia”, con degustazione finale di prodotti tipici.

Musica. Diversi gli appuntamenti musicali che come ogni anno arricchiscono il programma. Musica per le strade e nei locali come nelle edizioni precedenti. Evento imperdibile domenica 26 aprile alle 18 al teatro Pier Paolo Pasolini lo spettacolo “Blues & Brothers – The show”, il più grande musical italiano di tributo ai grandi nomi del soul, del blues e del rock’n’roll. Un programma con oltre 2 ore di musica, un susseguirsi di successi rigorosamente suonati e interpretati dal vivo.

Mercatini e Luna park. Un’altra novità di questa ricca edizione sono i mercatini che saranno ospitati in via Menotti, Risorgimento e Udine: saranno centinaia gli espositori di prodotti di hobbistica, agroalimentari, biologici e piccoli lavori di artigianato. Per bambini e ragazzi ritornano le attrazioni del Luna Park e l’atteso appuntamento con la “Ragazzinfesta”. Il programma è arricchito poi da diverse iniziative rivolte a tutte le fasce di età, con concerti e spettacoli comici.

Maratonina. E’ uno degli eventi più attesi della Sagra, che negli ultimi anni ha fatto registrare un continuo aumento di partecipanti: è la “Maratonina Terre e Città del vino”, giunta alla 7° edizione e in programma il 1° maggio. La gara competitiva su strada a carattere nazionale open è riservata alle categorie Juniores Promesse Seniores Amatori e Master, maschili e femminili sulla distanza omologata di km. 21,097. Inoltre è valida come quarta prova della della Coppa Provincia di Pordenone Gran premio Gioielleria Basso oltre che come terza prova del Trofeo Maratonine del Pordenonese. Accanto alla Maratonina si svolgerà anche la 42° “Marcia del Vino”, gara non competitiva sui percorsi di 18,3 – 13 – 6,5 chilometri aperta a tutti, con partenza unica dietro gli atleti agonisti. Il 2014 è stata l’edizione dei record con mille 357 partecipanti, di cui 274 alla Maratonina. Novità di questa edizione è il coinvolgimento degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Casarsa della Delizia.



Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.