cibo, vino e quantobasta per essere felici

Rossini la musica del cibo al Pomiroeu

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Martedi 14 marzo 2017 da Pomiroeu a Seregno, Ketty Magni presenta il suo ultimo libro “Rossini, la musica del cibo” (Cairo editore), un  racconto inedito e coinvolgente sulla vita del grande compositore accompagnato dalle armonie culinarie dello chef Giancarlo Morelli. Un cocktail dinner polisensoriale per presentare le mille sfaccettature di uno dei padri del melodramma, Gioachino Rossini, gigante della musica, ‘bon vivant” e grande appassionato di cucina. Immerso nel pentagramma, ammaliato dal fascino femminile, Gioachino Rossini si dedicava alla buona cucina, scoprendone il piacere personale e apprezzandone l’aspetto conviviale. Da Napoli si faceva inviare i maccheroni, da Siviglia i prosciutti, da Gorgonzola il formaggio, da Milano il panettone. Allietava i suoi ospiti seducendoli con ricette originali spesso sensazionali, alcuni delle quali sono presenti nel libro. Chi non conosce il celebre Filetto alla Rossini? Giancarlo Morelli, chef del Pomiroeu, ispirato dalla lettura del libro offre il suo racconto commestibile di Rossini: dal Cocktail alla Rossini al “vecchio” canellone alla Rossini, fino alla mitica Barbajada di zabaione al caffè e sbrisolona di cacao.


Giancarlo Morelli chef del PomiroeuGiancarlo Morelli chef del Pomiroeu


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.