cibo, vino e quantobasta per essere felici

Quarta edizione di Bollicine in Villa

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Bollicine in Villa 2020Bollicine in Villa 2020

 

Nei giorni 21 e 22 marzo 2020 è in programma a Santa Maria di Sala, dalle 10:00  alle 20:00 un appuntamento speciale per gli amanti delle bollicine, per i professionisti del beverage e della ristorazione. E' BOLLICINE IN VILLA, giunta alla sua quarta edizione.  Si potrà degustare nelle sale di Villa Farsetti il meglio della produzione spumantistica italiana ed europea, accompagnata da una selezione di prodotti gastronomici d’eccellenza provenienti dal nostro territorio. Un viaggio nei terroir di Francia, Italia, Spagna, Slovenia, Germania e Austria. Spumanti da vitigni autoctoni e alloctoni, internazionali, vini biologici, biodinamici, naturali, convenzionali, di pianura, di collina e di montagna (da viticoltura eroica), di mare, di vignaioli indipendenti e di piccole realtà emergenti o di quelle già affermate. I winelovers potranno conoscere dal vivo le differenze tra vini frizzanti e spumanti, da Metodo Classico o Metodo Martinotti Italiani e i principali spumanti europei: Champagne e Cremant Francesi, Cava Spagnoli ecc. Una due giorni di emozioni, contenuti, scambio di opinioni e di  nuove idee. Per quanto riguarda la produzione Italiana ci saranno il Trentino, l’Oltrepò Pavese, la Franciacorta, il Piemonte e Valdobbiadene, tra le più vocate e conosciute, ma si potranno scoprire nuovi spumanti da Sicilia, Sardegna, Basilicata, Campania, Toscana, Marche, Emilia Romagna, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Alto Adige.

Inoltre si spazierà tra grandi e rinomate o piccole e raffinate Maison dello Champagne: Dom Perignon, Louis Roederer con Cristal, Krug, Ruinart e Bollinger e poi Bernard Robert, Extré Champagne, Champagne Herbert Olivier, Champagne Lepreux- Penet, Champagne de Barfontarc, Champagne Gardet, Champagne Michel Mailliard, Champagne Laurent Lequart, Denis Salomon, Bruno Roulot, R. Gabriel - Pagin Fils con gli Champagne Premier Cru, Bourbier Louviet e Ar Lenoble con i Grand Cru. Sempre dalla Francia i Crémant d’Alsace del vigneron independant Mauler, Domaine Dhomme con il Cremant De La Loire, Domaine Des Tilleuls - Vin Musseux De Qualité con Fines Perles Des Tilleuls, Paul Chollet con il Crémant De Bourgogne , Domaine Pierre Richard con Il Crèmant Du Jura, Eric Riminger (Bio) con il Crèmant D'alsace, dalla Spagna Milltrentaset con il Cava, dall’Austria Gangl Wines con il particolarissimo Roter Sekt méthode traditionnelle e il nuovissimo Weisser Sekt méthode traditionnelle, dalla Germania e precisamente dalla Mosella la cantina Drk con gli spumanti ottenuti con méthode traditionnelle da uve Riesling Renano, dalla Slovenia Erzetic Wines con lo spumante Sentio ottenuto con il metodo classico traditionnelle da uve Rebula e Chardonnay.

La manifestazione Bollicine in Villa sarà caratterizzata da un’impronta ‘didattica’, con gli espositori distribuiti in base al metodo di lavorazione, per offrire un’esperienza sensoriale coinvolgente e un supporto culturale di altissimo livello. 

Ospite alla manifestazione il giornalista enogastronomico e scrittore Alberto Marcomini, considerato il massimo esperto di formaggi in Italia e tra i quattro migliori al mondo, che guiderà le degustazioni masterclass dedicati ai formaggi. Ci sarà anche il Club Amici del Toscano®  con degustazioni guidate dal Sommelier Marco Prato. 

Al primo di piano della sala teatro si svolgeranno le masterclass: 6 incontri per approfondire la conoscenza dei vini (storia, metodo di lavorazione, terroir, filosofia del produttore, caratteristiche organolettiche) guidati da professionisti di fama internazionale, accompagnati dai formaggi selezionati da Alberto Marcomini, e da altre delizie gastronomiche a cura di Carol Agostini di Food'n'WineAngels. 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.