cibo, vino e quantobasta per essere felici

Prosecco e Ribolla gialla protagonisti a Casarsa

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

SAGRA DEL VINO di Casarsa: fine settimana dedicato PROSECCO E RIBOLLA GIALLA. Convegno gelato e biscotto.  Saranno anche svelati gli spumanti vincitori di Filari di Bolle. Il convegno “Il Prosecco da fenomeno a certezza. Sviluppo economico nei prossimi anni” si terrà sabato 21 aprile alle 17.30 in Sala consiliare di Palazzo Burovich de Zmajevich: un tributo al vino del momento, per capirne i suoi sviluppi futuri grazie agli interventi di illustri esperti. Interverranno Venanzio Francescutti (Ambasciatore Città del Vino), Floriano Zambon (Presidente Nazionale Associazione Città del Vino), Vasco Ladislao Boatto (Università di Padova), Stefano Zanette (Presidente Consorzio DOC Prosecco), Pietro Biscontin (Presidente Consorzio DOC FVG), Mirko Bellini (Direttore Commerciale Vini La Delizia), modera Omar Monestier (direttore Messaggero Veneto). Nella stessa Sala consiliare di Palazzo Burovich de Zmajevich si potrà ammirare la mostra della Società Filologica Friulana“Il Friuli del Vino. Un mondo di etichette, artisti, designer e aziende grafiche”. La mostra, curata da Gabriella Bucco ed Enos Costantini, esamina in modo divulgativo la nascita dell’industria delle etichetta in Friuli dopo il 1945. L’inaugurazione si terrà sabato 21 aprile alle 17.

I Settant’anni di Sagra del Vino a Casarsa saranno festeggiati con due dolci novità. Infatti, debutteranno ufficialmente il “Divin Biscotto di Casarsa” della Pasticceria Sambucco di Casarsa e il gelato alla Ribolla, proposto dalla gelateria Delice, sempre di Casarsa. Due specialità realizzate con la Ribolla Gialla Naonis, da assaggiare durante i giorni di Sagra. Un gelato senza latte e quindi degustabile anche da chi è intollerante, gradevolmente alcolico e nel quale si sente tutto il sapore unico della Ribolla Gialla. Gli scorsi anni avevamo proposto il gelato con la cuvée Jadér, sempre Naonis de La Delizia, quest’anno abbiamo invece voluto tributare un omaggio alla Ribolla Gialla all’interno di Filari di Bolle”. Sarà possibile degustarlo in gelateria durante la Sagra. Anche il “Divin biscotto di Casarsa” utilizza come ingrediente “segreto” la Ribolla Gialla Naonis che, con le sue bollicine, il profumo intenso e il gusto piacevolmente amarognolo regala al frollino un sapore gradevole e innovativo. Gli altri ingredienti del dolce sono lo zucchero di canna Muscovado integrale (che dà al biscotto una tipica colorazione brunita), la farina, l’aroma di limone e arancia e l’estratto di vaniglia. “Si potrebbe definire un biscotto “light” - spiega Giulia Sambucco, creatrice insieme al padre Glauco del nuovo frollino -, visto che viene realizzato senza latte né uova. Una scelta, quest’ultima, per farlo essere un biscotto veramente per tutti, anche per chi ha problemi di intolleranze alimentari”. Sarà possibile assaggiare la prelibatezza a base di spumante durante i festeggiamenti al chiosco parrocchiale dell’Associazione Il Disegno, oltre che,naturalmente, alla Pasticceria Sambucco, in viale Venezia 64.

.

E domenica come detto si conosceranno i vincitori della quarta edizione di Filari di Bolle, Selezione degli Spumanti del Friuli Venezia Giulia organizzata da Città di Casarsa della Delizia, Pro Casarsa delle Delizia e Associazione Italiana Sommelier del Friuli Venezia Giulia. Il 22 aprile alle 17, all’interno della cerimonia di inaugurazione della Sagra del Vino nella sala consiliare del palazzo municipale Burovich de Zmajevich di Casarsa della Delizia, saranno svelati i nomi dei vincitori della quarta edizione nelle categorie Metodo Charmat Prosecco Doc, Metodo Charmat Spumante Monovarietale, Metodo Charmat Cuvée e Metodo Classico. I vincitori e gli altri spumanti potranno poi essere degustati nell’enoteca Filari di Bolle che l’Associazione Italiana Sommelier del Friuli Venezia Giulia gestirà nel giardino dello stesso palazzo municipale, luogo fulcro dei festeggiamenti dove s’incontreranno anche sapori d’eccellenza del territorio, musica, arte e cultura.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.