fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Premiati gli allievi più meritevoli del Civiform

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Civiform Scuola in regola 2021Civiform Scuola in regola 2021

 Il Civiform di Opicina ha premiato gli allievi “eccellenti” delle due sedi (Opicina e Cividale) con una cerimonia online. L’emergenza Covid19 non ferma il progetto educativo “Scuola in Regola” del Centro di Formazione che, anche a distanza, continua a valorizzare relazione e talento.
Riconoscere le eccellenze della formazione, seppure a “distanza di sicurezza”: questa l’idea del Centro di formazione Civiform che venerdì 19 febbraio 2021 ha organizzato una cerimonia online per premiare gli allievi delle due sedi (Opicina e Cividale) che, nell’anno formativo 2019/20, si sono contraddistinti per stile relazionale e comportamento, ottenendo ottimi risultati certificati dalla Patente a Punti del progetto educativo “Scuola in Regola”.

Titolo dello spettacolo, “Lievita”, nome scelto ben prima dello scoppiare dell’emergenza sanitaria: un monito a rialzarsi, nonostante le difficoltà, ma anche a ricercare la “lievità”, la leggerezza, come leva per far emergere il talento. Ideazione, sceneggiatura, regia e montaggio dello spettacolo sono stati curati dai docenti Manuela Battistutta, coordinatrice di Scuola in Regola dal 2012 e Alex Imperato.
La “Patente a punti” Civiform ha premiato per la sede di Trieste Marius Balutel (Meccanica); Nikol Bruni (Grafica); Barbara Ugliani (Ristorazione) ed Elizabeth Zorzetto (Panetteria Pasticceria). I premiati hanno ricevuto un buono acquisti per rinomati circuiti commerciali.

A condurre la cerimonia on line sono stati gli allievi Alex, Paride e Brian, che si sono trasformati in speaker radiofonici grazie al sapiente uso del green screen e tecniche grafiche, realizzate dal settore grafico di Civiform.

In un videomessaggio la direttrice Chiara Franceschini, ha personalmente ringraziato i ragazi per l’impegno: “A loro - ha detto - va il merito speciale di continuare a dare il massimo, nonostante il difficile contesto”. “In questo periodo, abbiamo capito ancora di più - ha aggiunto la direttrice - che la relazione fa la differenza, a scuola, sul lavoro e nella vita.”

“Il sistema mira ad accrescere le competenze relazionali dei ragazzi” - spiega Manuela Battistutta, che è anche la coordinatrice del progetto Scuola in Regola - in cui un modello premiante e un progetto educativo a lungo termine contribuiscono a creare persone – e futuri professionisti – consapevoli e responsabili”.

 

Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo