cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Pordenone Blues Festival and More

Pordenone blues contestProsegue anche venerdì 29 agosto il Blues Food Wine & More, sezione del Pordenone Blues festival che unisce la musica ai sapori e alla promozione turistica del territorio e che si affianca al tradizionale appuntamento vintage di  Its only rock’n’roll! But i like it. Entrambi gli eventi si svolgono tra piazza della Motta e il Convento di san Francesco. La scoperta del territorio comincia la mattino con la gita blues Per le vie d’acqua e dell’arte nella Val di Cosa e Val d’Arzino, our turistico gratuito con partenza alle 8.30 da piazza XX Settembre. Nel pomeriggio alle 17 apriranno gli stand dei produttori locali tra cibi, vini, grappe e caffè con possibilità di degustazione. Alle 18 la saletta incontri del Convento ospiterà l’incontro dedicato alla Birra. Alle 19, Il pala-palato allestito in piazza della Motta ospita lo show cooking di Luca Manfè il giovane avianese vincitore di Masterchef USA, che creerà sotto gli occhi del pubblico due piatti a ritmo di blues. La degustazione è a numero limitato e a pagamento con prenotazione (info: 335 6065794).
Alle 17 in piazza della Motta prenderà il via la quarta edizione di “It's only rock'n'roll... but I like it!”, evento del Pordenone Blues Festival dedicato al Rock'n'Roll d'annata. La colonna sonora della giornata, curata da DJ Zellaby, sarà infarcita da ritmi americani dagli anni '40 all'inizio degli anni '60, dalle big band di Glenn Miller e Benny Goodman e simili, fino a Elvis Presley e tutti i suoi sudditi. Immancabile il mercatino delle pulci con abbigliamento e accessori, dischi, fumetti, riviste d'epoca, memorabilia e gadget vari. Sarà inoltre allestito un mini studio fotografico dove ci si potrà far ritrarre con accessori vintage: una piccola finestra affacciata indietro nel tempo. Alle 18.30 lo stage di ballo jive, curato dalla scuola Top Dance Rising Stars di Pordenone, consentirà anche ai meno portati di muovere i primi passi a ritmo di rock'n'roll.  Alle 21.00 - novità di quest'anno – ci sarà una sfilata di moda curata da Cimbè – Azzano Decimo, negozio specializzato in abiti d'epoca e riproduzioni, che mostrerà al pubblico alcuni dei suoi più bei modelli sia vintage che di oggigiorno, sempre con gusto retrò.

Seguirà l'atteso concerto di Billie and the Kids, una band croata di otto elementi capitanati da Ana Klabukar (Billie) che si scateneranno e faranno scatenare il pubblico col loro primordiale rhythm and blues e jump blues che ci ricorderà Fats Domino, Ruth Brown, Little Richard. Dopo i successi ottenuti al Summer Jamboree di Senigallia, al Kustom Weekend di Figline Valdarno (FI), al Firebirds Rock'n'roll Festival di Lipsia, al Walldorf Weekender e in molti altri eventi europei, Billie and the Kids presenteranno a Pordenone il loro nuovo album “Jukebox Daddy”. La scena rock'n'roll pordenonese dopo i fasti del passato negli ultimi anni ha ripreso piede diventando un vero e proprio fenomeno cui ha dato il là Zellaby. Oggi in provincia si contano almeno tre scuole di ballo jive e boogie; un gruppo facebook, “Rock'n'Roll Pordenone”; un programma radio “Semaforo Rosso” dedicato sia ai Rockers che ai Mods; una band rockabilly, i Rock'n'Roll Riot, che quest'anno si sono distinti a Senigallia al Summer Jamboree, senza contare le varie cover band. Gruppi di appassionati di ballo e auto americane, tra cui gli scatenati del Decimo Group. Mensilmente si svolgono dj set anni '40 e '50 e concerti, fino ai festival più importanti come Sexto Vintage, Azzano Vintage e, appunto, il Pordenone Blues Festival.

Intanto il Blues & Black Music Contest del Pordenone Blues Festival, diretto da Flavio Baldin, ha segnato un incremento notevole di iscritti. (foto di Sandro Sedran). Quest’anno stati  una sessantina provenienti da tutta Italia  e 27, principalmente cantanti,  sono stati quelli che hanno superato la selezione per partecipare al Contest nelle 3 categorie: solisti under 18, solisti over 18 e band. Per la categoria Solisti Under 18 ha vinto Valerio Guerra, seguito da Francesca Ragogna e Francesca e Arabella Johnston. Per la categoria Solisti over 18 si sono classificati Manuel Francoise, Tommaso Gregianin e Laura Scapolo: nella categoria band hanno vinto i lignanesi Paper Rose, seguiti da The Shouters e dal Cosmic Trio.


Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni