cibo, vino e quantobasta per essere felici

Pizzocchero d'oro a Teglio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Teglio rinnova gli appuntamenti autunnali con il gusto della cucina valtellinese. Dal 3 settembre tradizione e innovazione si fonderanno in provincia di Sondrio per dare vita a tre mesi e 12 weekend enogastronomici per palati sopraffini, nei quali 11 ristoranti, oltre a presentare i pizzoccheri* secondo l’antica ricetta originale codificata dall’Accademia del Pizzocchero di Teglio, proporranno i piatti della tradizione valtellinese, nelle vesti più sfiziose. Oltre ai pizzoccheri le tavole saranno imbandite dagli sciatt (bignè di farina di grano saraceno con all’interno del formaggio, fritti nell’olio), gustosi salumi come bresaole di manzo, cervo e cavallo, e ancora polenta taragna, manfrigole di grano saraceno, funghi, selvaggina e formaggi come Bitto DOP e Casera DOP, pane di segale e dolci casalinghi come la bisciola. Il tutto accompagnato dai grandi vini DOCG di Valtellina: Valgella, Inferno, Sassella Grumello, Maroggia e Sforzato.
Le date del Pizzocchero d'Oro: 3-4, 10-11, 17-18, 24-25 settembre;

Teglio è ricca di storia, arte, cultura e nel corso della manifestazione gli ospiti potranno scoprire gli angoli nascosti del paese, visitare le chiese, i palazzi storici e la torre medioevale dalla quale lo sguardo spazia su tutta la valle, camminare tra le bancarelle di prodotti artigianali. Senza dimenticare che nei negozi e nelle botteghe telline gli ospiti potranno fare scorta di eccellenze alimentari e artigianali locali.
Le strutture ricettive telline propongono per l’occasione esclusivi soggiorni enogastronomici, storici e naturalistici che uniscono sapori, vino, benessere e avventura, legati a Teglio, ma anche a tutto il territorio della provincia di Sondrio.

*Pizzoccheri: tagliatelle preparate con farina di grano saraceno, con l’aggiunta di un pizzico di farina bianca e acqua, cotte con patate e verze e condite con formaggio semigrasso, abbondante burro in cui viene dorato uno spicchio di aglio.  

--
Per ulteriori informazioni
Tel. +39 0342 782000
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.