cibo, vino e quantobasta per essere felici

Pig Full Immersion: maiale in cattedra

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

maialemaiale

Sono tanti i segreti sui salumi che, generazione dopo generazione, la famiglia Spigaroli ha custodito e tramandato, facendo del proprio nome uno di quelli ai quali Giuseppe Verdi pensava quando si trovava a dover giustificare la grande passione per gli insaccati. Uno dei segreti è senza dubbio la passione. Alcuni segreti sono stati svelati. Altri sono rimasti patrimonio dei familiari e oggi rappresentano uno dei motivi per i quali l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR), regno di Luciano e Massimo Spigaroli, è un punto di riferimento autorevole nella lavorazione del maiale secondo le antiche tradizioni.
Dal 16 gennaio al 21 febbraio 2015, la famiglia Spigaroli organizza, attraverso Pig Full Immersion, un corso di 6 giorni, dedicato a bottegai, salumieri, banconisti semplici e curiosi, che intende approfondire alcuni aspetti relativi alla salumeria, con un focus particolare sulla zootecnica suina, le diverse razze e il comportamento delle loro carni una volta macellate, la produzione dei salumi, la loro conservazione e le tecniche di servizio.

Le attività della settimana prevedono la visita completa all’azienda agricola dell’Antica Corte Pallavicina, la lavorazione delle carni di maiale (sezionamento e salatura), la preparazione di salami, cotechini, ciccioli, cicciolata e mariole, la legatura dei culatelli, delle coppe, dei preti, delle spalle, dei lombi, dei fiocchetti e delle pancette e un corso di cucina a tema. Alla fine della settimana, sarà consegnato il diploma “Masalen dal Po”.

Il programma del corso – proposto a partire dal prezzo di 2.200 euro a persona per 6 giorni e 5 notti, comprensivo di pernottamento e colazione, e visite, corsi, cene, pranzi e pranzi leggeri –  comprende – tra le altre cose – un excursus sulla storia dei salumi e lezioni sulle razze suini, visita completa dell’azienda agricola, seminario su microbiologia e igiene, momenti di pratica nella preparazione del maiale, visita al Caseificio Parmigiano Reggiano, cene tipiche e, naturalmente il “Gran Galà del maiale” con consegna del diploma “Masalen dal Po”.


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.