cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Percorsi perigolosi: irresistibili tentazioni

Percorsi perigolosi: prelibatezze incontri e storie. Nell’ambito di Aria di Friuli Venezia Giulia, a Gemona del Friuli dal 26 al 29 giugno, 4 giornate all’insegna delle eccellenze alimentari della Val Canale, Canal del Ferro e Gemonese.  Un appuntamento imperdibile ricco e articolato all’insegna della riscoperta delle fragranze e dei profumi della terra e dei suoi prodotti: Gemona diventa così lo sfondo di un racconto genuino fatto  di cultura e di buon cibo.
I MOMENTI DELLA MANIFESTAZIONE : LECCORNIE E PRELIBATEZZE

LO CHEF ENNIO FURLAN CUCINA IN PIAZZA nella loggia di Palazzo Boton
26, 27 e 28 Giugno alle 13 propone deliziose pietanze con erbe spontanee:
crostini con tarassaco in agrodolce (Taraxacum officinalis) o tartare di orelute di jeur (Silene latifolia), frittata morbida al luppolo selvatico (Humulus lupulus), plum cake allo sclopit (Silene vulgaris), frico all’aglio orsino (Allium ursinum), pirottino con confettura di more di gelso (Morus sp.), risotto al radicchio dimonte (Cicerbita alpina), scrignolini all’ortica (Urtica dioica)

LA CHEF AURORA DELL'AGRITURISMO LONDERO CUCINA IN PIAZZA  nella loggia di Palazzo Boton lunedì 29 giugno  alle 13 propone: farro con verdure alla griglia, frico friabile con polenta abbrustolita e marmellata su crostini di pane fatto in casa

APERITIVI CULTURALI nei bar di Gemona
tutti i giorni ore 12 e 19
Aperitivi culturali con le squisitezze offerte dalle montagne friulane… un goloso percorso tra Sasaka e Pan di Sorc, Tartare di Sclopit e Radric di Mònt, marmellate di fiori eduli e sorsi di Cjanorie, alla scoperta di aromi dimenticati con i vini proposti dal sommelier

LABORATORI DEL GUSTO loggia palazzo Boton
Degustazioni guidate :  L’ARPE FVG presenta le erbe spontanee utilizzate in cucina  Sabato 27 ore 10
Forme, colori e sapore del latte. Sabato 27 ore 16
L’ANAPRI presenta il progetto di sola pezzata rossa  Domenica 28  ore 10
Vitigni e vini a rischio di estinzione  Domenica 28  ore 16


DELIZIE PER IL PALATO  nelle botteghe del centro storico tutti i giorni
Nel centro storico le piccole botteghe proporranno gustosi assaggi  di formaggi fatti come si deve, carne genuina, erbe di montagna, grissini, pane buono e dolci della tradizione. Emozioni, autentici percorsi sensoriali.

INCONTRI/CONFERENZA

VALORIZZARE IL TERRITORIO Sabato 27 Giugno ore 10
Punti di vista giornalistici sulle opportunità di promuovere il territorio attraverso il lavoro di agricoltori e artigiani che conservano l’autenticità di luoghi e riti comunitari. Giornalisti austriaci, sloveni, belgi, olandesi e friulani

LA NATURA INCONTRA LA CUCINA  ex Chiesa di San Michele Sabato 27 Giugno ore 18
Racconti degli esperti  su come riconoscere le erbe spontanee, come usarle in cucina e come fare un   
orto bio con dott. Silvia Assolari di SemeNostrum e la giornalista Fabiana Romanutti, direttore del mensile specializzato qbquantobasta.

L’AGRICOLTURA VISTA DAI GIOVANI ex Chiesa di San Michele Domenica 28 Giugno ore 18
Giovani agricoltori resistenti come Kaspar Nickles, Stefano Rodolfo e Sereno Milisso assieme  al Prof. Francesco Marangon dell’Università di Udine e il giornalista Michele Tomaselli parleranno della loro esprienze e di come si può fare agricoltura oggi.

LO CHEF CONTADINO ex Chiesa di San Michele Lunedì 29 Giugno ore 16
Federico Mariutti chef dell’Alleanza dei cuochi di Slow Food racconterà la possiblità di di gustare i prodotti  
del territorio con i piatti della tradizione.

PRODUTTORI CORAGGIOSI Sala consiliare Palazzo Boton
Il futuro dell’agricoltura di montagna alla luce dei risultati del progetto di cooperazione AGRISOL (Gal Open Leader e Gal Genovese. Dott. Roberto Chiesa e Dott. Daniele Matiz

MOSTRA FOTOGRAFICA

Le immagini catturate dagli occhi poetici di Ulderica Da Pozzo, la fotografa che con i suoi ritratti rappresenta il volto del Friuli a Expo 2015, raccolte in una  duplice mostra: VOCI D’ERBA E DI TERRA, gesti volti e riti della tradizione e TRACCE DI VITA CONTADINA, un viaggio fotografico nel mondo rurale. Gemona Palazzo Di Piazza e  Artegna Castello Savorgnan

AL CINEMA CON GUSTO
GRAPPOLI D'ORO (1957) di Elio Ciol e Riccardo Castellani, 13 min.
Il ciclo di lavorazione dell'uva, dalla potatura delle viti fino al capolinea del vino, da bere in rustica allegria. Un piccolo gioiello d'antan firmato da Elio Ciol,  fotografo di fama internazionale di Casarsa, dove è nato nel 1931 e dove tuttora risiede.

PICCOLA TERRA di Michele Trentini, 54 min.
Il film vuole essere un messaggio di speranza per luoghi marginali, un racconto sul valore universale del le-game con la terra, che prescinde da interessi economici, impedimenti politici, steccati culturali. Il "mondo dei vinti" degli anni Sessanta, immortalato dal regista Giuseppe Taffarel, qui riproposto per meglio decifrare il presente, oggi è una montagna che torna a vivere.

VISITE GUIDATE
[attività con prenotazione obbligatoria_tel 0432 981441]

ogni giorno ore 11  
Latteria Turnaria di Campolessi IL PERCORSO DEL LATTE

ogni giorno ore 15  Azienda Fachin IL PERCORSO DELL’OLIO D’OLIVA

ogni giorno ore 18 Mulino Cocconi IL PERCORSO DEL PANE

La manifestazione rientra nell’ambito del progetto Agrisol del Gal Open Leader della Val Canale, Canal del Ferro e Gemonese per la valorizzazione dei prodotti dell’agricoltura che, messi in connessione con i ristoratori del territorio, danno vita ad un programma di sviluppo turistico sostenibile.

 

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.