fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Nuovo cda alla Fondazione Villa Russiz

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Si è insediato il nuovo cda della Fondazione Villa Russiz di Capriva d'Isonzo, che vede alla carica di Presidente il dr. Salvatore Guarneri. La compagine amministrativa si rinnova parzialmente con l’arrivo di tre nuovi consiglieri: Manuela Marussi (direttore di coro e insegnante, ha lavorato presso la Fondazione Teatro Verdi di Trieste), Mauro Pascolini (direttore del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università di Udine), Gioacchino Salvatore (segretario Cisl Trieste – Gorizia, già segretario generale di FAI) che affiancheranno i tre consiglieri rinnovati: Ervino Nanut, Angelo Lapovich e Fabrizio Carducci. “E’ un onore ed un privilegio guidare questo Ente che per vocazione, storia e finalità statutaria rappresenta un caposaldo di questo territorio ed opera in un ambito delicatissimo e che si assume un ruolo fondamentale nel sostegno e aiuto ai bambine e bambini più fragili e in difficoltà. La squadra chiamata a lavorare per la Fondazione è  eterogenea per professionalità, origini ed identità e tale da offrire contributi di qualità importanti per l’evoluzione di questo Ente. Già nel primo consiglio sono state definite le deleghe per i singoli Consiglieri nei diversi settori di interesse. Continuità e rinnovamento sono – prosegue il Presidente – necessari ad avviare un nuovo mandato con forte consapevolezza di quanto fin qui realizzato e nuovo impulso verso visioni più aderenti al mutamento delle necessità socio assistenziali e della società che ci circonda”. L’insediato consiglio si è quindi riunito per la prima volta nei giorni scorsi avviando il proprio mandato in un incontro congiunto con la rappresentanza dell’Amministrazione uscente: l’ex Presidente Stefanutti e l’ex Vice presidente Sfiligoi hanno relazionato in merito allo stato della Fondazione con una dettagliata analisi dei diversi rami di attività: il settore vitivinicolo, la parte commerciale, la casa famiglia. Il passaggio è stato utile a meglio qualificare quanto in questi anni è stato realizzato sia in termini strutturali che finanziari che di sviluppo del settore agricolo.
Il nuovo consiglio di amministrazione si appresta a predisporre un nuovo atto di organizzazione interno utile a ridefinire le funzioni aziendali nei vari settori e a predisporre un piano di sviluppo per l’ambito socio assistenziale, vitivinicolo, formativo, culturale e la costruzione di una rete di collaborazione con gli Enti territoriali.
Nell’immagine il nuovo consiglio (da sinistra M. Marussi, F. Nanut, M. Pascolini, S. Guarneri, G. Salvatore, A.Lapovich, F. Carducci).


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo