cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Noè d'autunno a Gradisca d'Isonzo

IL NOÈ D’AUTUNNO: DALLE NOTE STORICHE E DI GUSTO ALLE NOTE MUSICALI La stagione autunnale del Gran Premio Noè torna con quattro appuntamenti che promuovono e valorizzano la città di Gradisca d’Isonzo assieme ai suoi luoghi d’arte e di cultura. Il programma completo è stato presentato in Municipio. Nel corso della conferenza stampa, alla quale hanno partecipato il sindaco Linda Tomasinsig e il vicesindaco Enzo Boscarol, è stata presentata l’edizione autunno 2016 che, a partire dal 10 novembre fino al 1° dicembre, vedrà susseguirsi quattro fine settimana dedicati a visite storico artistiche, abbinate a degustazioni di vini e prodotti tipici del territorio - condotte da Stefano Cosma - che si terranno alle 19 nella storica Enoteca, da sempre luogo di riferimento per gli incontri dedicati al Noè. Si inizierà giovedì 10 novembre con una visita alla Galleria d’arte contemporanea “Luigi Spazzapan”, alle 18, per proseguire nell’Enoteca alla scoperta del “Vino da mangiare”: un percorso di degustazione di prodotti tipici ma realizzati in chiave artistica e particolare: gelatine d’uva, sorbetto al vino e praline ripiene.

Il giovedì successivo 17 novembre sarà dedicato alla storia della comunità ebraica, legandola al vino, al cibo e ad alcuni prodotti Kosher. In programma una visita al settore del museo Civico e alle collezioni dedicate agli ebrei gradiscani, con l’intervento della docente universitaria Maddalena Del Bianco. Nell’Enoteca si terrà un’anteprima del Chocofest con l’assaggio del cioccolatino Porta d’Oriente.

Tutto al femminile invece il terzo appuntamento in programma venerdì 25 novembre. Dal titolo “Drink Pink”, questa giornata vedrà degustazioni a tema di Moscato Rosa di aziende del territorio, abbinato alla Rosa di Gorizia, nonché una visita all’Istituto Brignoli e all’azienda agricola, annessa alla scuola. Ad arricchire gli spazi dell’enoteca una mostra a cura della Scuola Merletti di Gorizia.

L’ultimo appuntamento è previsto per giovedì 1° dicembre e sarà legato alla storia della città, iniziando con una visita all’accademia “Jaufrè Rudel” di studi medievali, per proseguire con una degustazione dei vini di San Floriano del Collio, apprezzati già durante le guerre gradiscane. Nel 1616, infatti, il cronista Faustino Moisesso narra che i veneziani conquistando San Floriano fecero un bottino di ben 300 carri di vino. Quattro appuntamenti a ingresso gratuito, caratterizzati da un ricco programma, che proseguirà anche nei giorni successivi con la rassegna musicale di “Suoni in bottiglia”: musica d’autore che si terrà nei finesettimana del Noè, alle 20.30, sempre nella particolare cornice dell’Enoteca.

Suoni in bottiglia

Venerdì 11 novembre una serata dedicata al lirismo e all'eleganza con “Onda Nova” (Omaggio a Tom Jobim); giovedì 17 musica degli “Etnoploc” con Aleksander Ipavec e Piero Purini, che spaziano nei vari campi della musica tradizionale, klezmer, etnica e jazz. L’appuntamento al femminile di venerdì 25 vedrà protagonista la musica di Serena Finatti. Infine, durante il primo finesettimana di dicembre, venerdì sera musica del "Trio balcan .... ma anche no" con Flavio Davanzo, Alex Turchet e Romano Todesco; sabato sera folk blues con il cantautore friulano Fabrizio Citossi e il poeta Franco Polentarutti, impegnati nel progetto musicale “Rive No Tocje”.

 

INFO: l’ènoteca 0481 960292 www.facebook.com/GranPremioNoe

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.