cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Muscadet, il vino fresco per l'estate

Per tutti gli amanti dei romanzi di Simenon e lettori delle avventure del Commissario Maigret: l'appuntamento è per giovedì 28 luglio da Bishoff in via Battisti a Trieste. Si degusta il Muscadet del Domaine des Pelerins. Muscadet de Sevre et Maine sur lie, la sottozona più pregiata che prende il nome dai due omonimi fiumi che scorrono in zona (sur lie significa che il Muscadet è stato fatto maturare sulle proprie fecce e lieviti per fargli acquisire una maggiore complessità). Un  vino bianco leggero e secco prodotto nella Valle della Loira nei pressi della costa atlantica a sud est di Nantes. Il vitigno chiamato localmente Muscadet è in realtà Melon de Bourgogne. Maigret beveva questo vino quando faceva caldo e aveva sete. Abbinamento perfetto con crostacei e frutti di mare.

E siccome ci piace fare un servizio completo ai nostri lettori vi suggeriamo anche una ricetta bretone con il Muscadet. Alla sezione Ricette.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni