cibo, vino e quantobasta per essere felici

La notte dei lettori

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Domani, venerdì 13 giugno dalle 17 a notte fonda con qualsiasi condizione meteo è in porgramma la NOTTE DEI LETTORI, Il centro di Udine si trasfroma in un grande libro aperto.  Dieci stazioni sparse nel centro storico, oltre 40 eventi per una notte che trasformerà il centro storico in uno spazio dedicato al libro, alla lettura pubblica, al senso del racconto e delle parole. Presentazioni, mostre, laboratori e storie per bambini, suggerimenti, spettacoli e improvvisazioni teatrali, concerti, letture sceniche, incontri, danze e uno “speakers’ corner” d’eccezione. Il tutto suddiviso in dieci stazioni sparse lungo tutto il centro storico cittadino a partire dalle 17 e fino a notte fonda.  Un vero e proprio viaggio che si potrà intraprendere fermandosi nelle stazioni come fossero delle reali soste lungo dei binari immaginari dove ascoltare, confrontarsi, partecipare. E questo indipendentemente dalle condizioni meteo, visto che tutti gli eventi per ogni stazione sono stati pensati per essere spostati eventualmente al riparo in caso di pioggia.
L’appuntamento, organizzato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Udine e coordinato dall'associazione culturale Bottega Errante e dal suo presidente Mauro Daltin, ha come obiettivo quello di incrementare il senso di appartenenza del popolo dei lettori con la volontà di rafforzare attorno alle dodici librerie della città che hanno aderito la comunità di chi legge e, non ultimo, di avvicinare i non lettori al mondo delle parole in modo  leggero e divertente.
Si potrà partire da via Gemona con gli eventi della Libreria per ragazzi La Pecora Nera, della Libreria Martincigh, della Libreria Cluf, dell'Ucai Fvg per poi spostarsi in vicolo della Banca con le letture enogastronomiche della Libreria Odos. L'Università degli Studi di Udine, l'Agenzia Giovani e Kobo Shop si alterneranno in piazzetta Antonini mentre la biblioteca Joppi ospiterà scrittori e gruppi di lettura. La libreria Ubik darà vita alla stazione piazza Marconi con tre eventi e sotto la Loggia del Lionello si aprirà e chiuderà la Notte dei Lettori. Casa Cavazzini sarà aperta fino a sera e dedicherà due eventi ai più piccoli mentre la libreria Moderna di via Cavour riempirà il sottoportico di iniziative. Corte Palazzo Morpurgo vedrà come protagonisti la Libreria Mondadori/Angolo della Musica, l'Associazione Espressione Est e lo spettacolo Contis Tarondis; le librerie Einaudi, Tarantola e Giunti animeranno via Vittorio Veneto.
Particolarmente ghiotto sarà l’appuntamento alla “stazione Lionello” (piazza Libertà), dove alle 18.30 andrà in scena uno speciale “speakers’ corner letterario” con ospiti d’eccezione come il sindaco Furio Honsell, il direttore della biblioteca “Joppi”, Romano Vecchiet, don Pierluigi Di Piazza del centro di accoglienza Balducci, il presidente di Mittelfest e direttore artistico dei “Colonos”, Federico Rossi, la direttrice del Centro Pier Paolo Pasolini di Casarsa, e direttore artistica del Palio Teatrale Studentesco, Angela Felice e il giornalista Paolo Medeossi saliranno su uno sgabello, coordinati da Claudio Moretti, per raccontare in pochi minuti il libro da leggere a tutti i costi.
A partire dalle 17 e fino alle 18.30, Radiospazio103 garantirà inoltre una diretta radiofonica con collegamenti con le diverse stazioni per raccontare il percorso immaginario.
Non solo libri, si diceva, ma anche mostre. A Casa Cavazzini, infatti, inaugura sempre nella Notte dei Lettori alle 18.30 “Lorenzo Missoni. Omaggio ai libri”, un’esposizione, aperta fino al 20 luglio, che presenta una settantina di lavori tratti dalla serie “L’enciclopedia. Riproduzioni fotografiche”, accostate tra loro in maniera inaspettata e montate su piani distinti, creando così percorsi suggestivi nella mente dell’osservatore.
Alla biblioteca “Joppi”, precisamente nel sottoportico d'accesso alla sezione Ragazzi e presso la sezione Moderna, sarà proposta la mostra “Leggevo che ero. Ritratti con libri d'infanzia”, una realizzazione della rivista Andersen, che sta girando l'Italia, ma che in Friuli Venezia Giulia sta assumendo un valore aggiunto grazie alle fotografie scattate dalla fotografa Lorenza Venica a scrittori, editori, appassionati lettori che esibiscono il loro “primo” libro. Per essere fotografati ci si deve presentare tra le 16 e le 18 con il proprio libro d'infanzia del cuore. Le nuove foto andranno a costituire un archivio che continuerà il suo itinerario nei diversi spazi (blog/ manifestazioni/luoghi) dedicati ai libri e alla lettura.
Per conoscere il programma completo della manifestazione, suddiviso sia per orario, sia per stazioni è possibile consultare il sito internet.



Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.