cibo, vino e quantobasta per essere felici

Inaugurato Friuli Doc

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

A tagliare il nastro della XXIII edizione di Friuli Doc il primo caporal maggiore della Brigata Alpina “Julia”, Mattia Popesso, che ha tratto in salvo una bimba dalla neve dopo le abbondanti nevicate dello scorso inverno in Centro-Italia. A salutare l’avvio dei festeggiamenti, come di consueto, l'accompagnamento musicale della Fanfara Alpina Julia che quest’anno festeggia i 50 anni di storia. L'edizione 2017 si chiuderà domenica 10 settembre. Di seguito riportiamo la dichiarazione dell'assessore Shaurli. "L’Ersa e la Regione ancora più presenti a Friuli Doc, in particolare in Via Mercatovecchio con “Meravigliarsi con gusto” e in piazza Matteotti con il meglio della produzione delle DOC e dei Consorzi San Daniele e Montasio ma soprattutto con oltre 40 eventi organizzati fra presentazioni, degustazioni guidate ed attività didattiche per famiglie e bambini.  Un investimento sempre più importante - spiega  l’Assessore all’Agricoltura e alle risorse forestali Cristiano Shaurli - perché c’è piena sinergia con l’amministrazione udinese, in particolare con l’assessore Venanzi. Friuli Doc è certo una festa ma è anche la vetrina dei nostri prodotti agroalimentari che vanno fatti conoscere e presentati al meglio. Sono particolarmente orgoglioso, e ringrazio per il grande lavoro Ersa, con le iniziative messe in campo per permettere di conoscere la grande diversità e qualità dei nostri prodotti regionali: dal Figo moro alla Rosa di Gorizia, dalla Trota allo Zafferano, fino alla degustazione di carni di Pezzata rossa con le birre agricole. Ancor più soddisfatto mi rende la scelta fortemente voluta di investire sulle attività didattiche per famiglie e bambini, nella convinzione che partendo dalle nuove generazioni le scelte di qualità, l’orgoglio per i propri prodotti ed anche la conoscenza del grande lavoro dei nostri agricoltori non può che crescere com’è giusto: ci sarà la piscina di mais, si potrà vedere e capire come nasce il miele, si potrà esplorare l’orto o ascoltare racconti animati sui nostri prodotti e sul territorio da cui provengono” .
Gli spazi organizzati dall’Ersa avranno infatti, divisi per temi e colori, 13 stazioni in via Mercatovecchio con area bimbi, sala degustazioni e oltre 30 aziende coinvolte a cui aggiungere l’enoteca gestita dall’associazione italiana sommelier con i consorzi San Daniele e Montasio in piazza Matteotti.

Salva


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.