cibo, vino e quantobasta per essere felici

Il quartetto di Udine si esibisce a Sacile

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Il quartetto di UdineIl quartetto di Udine
A Sacile, Giardino della Serenissima, domenica 13 settembre alle 21, nuovo appuntamento del festival “Nei Suoni dei Luoghi”.  Ingresso libero fino esaurimento dei posti disponibili, nella Chiesa di S. Gregorio, per il concerto del  Quartetto di Udine. La formazione nasce nel 2013, all'interno dei corsi di musica da camera tenuti dal Trio di Parma a Duino. I suoi componenti sono giovani musicisti provenienti dal territorio friulano e formatisi al conservatorio di musica di Udine: Anna Apollonio (violino), Lucia Zazzaro (viola), Antonio Merici (violoncello) e Daniele Russo (pianoforte).

Durate la serata, realizzata in collaborazione con il Conservatorio Statale di Musica "J. Tomadini" e con Piano FVG, nell'ambito del progetto MUSÆ finanziato dalla Provincia di Pordenone, la formazione proporrà musiche di Antonín Dvořák (Quartetto con pianoforte in Mi bemolle Maggiore, op. 87) e di Gabriel Fauré (Quartetto per pianoforte, violino, viola e violoncello in Do Minore, op. 15).

Prima del concerto alle ore 19 visita alla città di Sacile: dal Borgo San Gregorio con l'omonima Chiesa e l'Ospitale, a Piazza Duomo, con Palazzo Carli e Ovio Gobbi e il Duomo di San Nicolò, fino alla Piazza del Popolo.

Il Festival Nei suoni dei luoghi è organizzato dall'Associazione Progetto Musica con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la sponsorizzazione delle BCC del Fvg e il sostegno della Fondazione CRUP, della Fondazione CARIGO, della Provincia di Gorizia e dei Comuni partecipanti.


Info: Associazione Progetto Musica - facebook.com/festivalneisuonideiluoghi - T. 0432 532330 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.